PartannaLive.it


Ufficio Tecnico di Campobello, Gianvito Greco: “La Primavera tarda ad arrivare”

Ufficio Tecnico di Campobello, Gianvito Greco: “La Primavera tarda ad arrivare”
11 febbraio
21:30 2015

A quasi 3 mesi dall’insediamento del nuovo Sindaco Castiglione, l’Ufficio Tecnico Comunale di Campobello di Mazara si trova ancora in uno stato di pieno abbandono e nello stallo più totale.

Ancora sprovvisto di un Capo Settore, l’Ufficio è ingestibile e l’intera attività tecnica é inefficace per i servizi verso la Cittadinanza.

All’interno dell’ufficio Tecnico ci sono figure professionali idonee a  rivestire tale incombenza.

Perché allora l’Amministrazione Comunale non affida l’incarico della dirigenza del settore Urbanistico?

Forse l’impegno della campagna elettorale di non “Toccare l’Ufficio Tecnico” intendeva proprio questa Rivoluzione che non c’è?

La cittadinanza aspettava che dopo la fase transitoria del Commissariamento, il settore urbanistico dell’Ufficio Tecnico avesse una svolta radicale con il rilascio degli accantonati atti amministrativi, delle autorizzazioni e delle concessioni edilizie che non arrivano e calpestano il diritto e la dignità dei cittadini Campobellesi che da anni aspettano, per non dire elemosinano, il rilascio di quel documento atteso quanto oggi, ahimè è diventato un miraggio.

I cittadini chiedono e pretendono i servizi ed il Sindaco sembra essere sordo a tali richieste.

A nulla è servito l’incontro dell’assessore al ramo tecnico con i professionisti, che hanno espresso il loro disappunto sull’attività dell’Ufficio Tecnico ed in particolare del settore urbanistico.

Se il Sindaco ritiene che le figure professionali all’interno dell’Ufficio Tecnico non sono idonee alla mansione da rivestire, perché non bandisce un concorso per tale nomina?

Cosa lo trattiene?

Ci sono motivazioni tali da bloccare l’attività del paese?

Si sperava che si risolvesse l’annoso problema del condono edilizio in tutte le sue forme, ma il cittadino continua ad aspettare anni per avere la sua casa concessionata; per non parlare delle decine di immobili già oggetto di concessioni edilizie in sanatoria e delle successive revoche delle stesse concessioni, per le zone stralciate “B” del Piano Regolatore Generale e riguardanti il litorale di Tre Fontane.

Ci si chiede: chi pagherà i danni subiti dai cittadini per queste concessioni rilasciate e poi revocate?

Il Sindaco starà dalla parte del popolo, dichiarerà il Comune soggetto offeso, oppure chiuderà un occhio per salvare capre e cavoli?

Il buongiorno si vede dal mattino.

E credo che non sia proprio una buona mattinata.

Continua ancora a diluviare.

E la Primavera tarda ad arrivare.

Gianvito Greco

(Nella foto Gianvito Greco)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE