PartannaLive.it


Remembrance: mostra dei ritrovamenti nelle macerie dei Ruderi di Gibellina Vecchia

Remembrance: mostra dei ritrovamenti nelle macerie dei Ruderi di Gibellina Vecchia
27 marzo
14:27 2015

Dal 29 Marzo al 5 Aprile prossimo, presso la Chiesa Madre di Gibellina (TP), si terrà “Remenbrance: la mostra dei ritrovamenti nelle macerie dei Ruderi di Gibellina Vecchia”. Storia e cultura artistica a confronto, nello splendido scenario dell’architettura contemporanea di Ludovico Quaroni. L’esposizione, curata e allestita dalla Confraternita di Gesù e Maria di Gibellina, in collaborazione con il parroco Arc. Sac. don Rino Giuseppe Randazzo, riguarda parte del patrimonio storico, artistico e culturale appartenuto all’antica Chiesa di Gesù e Maria di Gibellina Vecchia.

“La mostradichiara il Presidente della Confraternita, Gianni Faraciriunisce le opere recuperate nelle macerie dei ruderi di Gibellina Vecchia, durante gli attuali lavori di completamento del “Grande Cretto” di A. Burri, esposte per la prima volta a distanza di 47 anni dal terremoto del 1968. – ed aggiunge – Il mio pubblico ringraziamento, unitamente a quello del Parroco e del Sindaco di Gibellina, va agli operai Gibellinesi del cantiere che con grande attenzione e cura hanno fatto tesoro di questi ritrovamenti”.
Le opere esposte comprendono una campana ottocentesca, un’acquasantiera marmorea ed oggetti liturgici, che costituivano l’arredo decorativo della distrutta Chiesa di Gesù e Maria. Si tratta di testimonianze che creano una viva connessione con l’ormai terremotata cittadina, ragion per cui è sembrato opportuno inserire nell’esposizione anche dei paramenti sacri e gli storici stendardi della Confraternita, in modo da rafforzare i legami culturali e storici. La confraternita, con un importante lavoro di ricerca, ne ha voluto conservare la memoria, a segno tangibile della presenza attiva nella cittadina.

Le opere sono raccolte in un unico percorso integrato da pannelli didattici, che spiegano i contenuti della mostra, divulgando notizie sulla storia e sulla cultura artistica della distrutta Chiesa di Gesù e Maria, e da pannelli fotografici e supporti rigidi per quelle opere inamovibili.

L’ingresso alla mostra è libero. L’evento, patrocinato dal Comune di Gibellina, sarà disponibile durante gli orari delle Celebrazioni in programma per la Settimana Santa, di seguito elencate:

Domenica 29 Marzo – Domenica della Palme

dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 18.00 alle 19.00

Lunedì 30 Marzo, Celebrazione Eurcaristica

dalle 17.30 alle 18.30

Martedì 31 Marzo, Celebrazione Eurcaristica

dalle 17.30 alle 18.30

Mercoledì 1 Aprile, Celebrazione Eurcaristica

dalle 17.30 alle 18.30

Giovedì Santo – In Cena Domini

dalle 18.00 alle 19.00

Venerdì Santo – Adorazione della Croce

dalle 16.00 alle 17.00 e dalle 20.00 alle 23.00

Sabato Santo – Solenne Veglia Pasquale

dalle 23.00 alle 01.00

Domenica di Pasqua

dalle 12.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 18.00

Gianni Faraci

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE