PartannaLive.it


Salemi: Tari, sgravi per le famiglie più numerose e le imprese

Salemi: Tari, sgravi per le famiglie più numerose e le imprese
01 agosto
13:43 2015

Una riduzione dei costi Tari per le famiglie più numerose e meno abbienti, tariffe domestiche e non domestiche invariate e, infine, sgravi per le aziende che producono rifiuti speciali in maniera continuativa e prevalente e che provvedono autonomamente allo smaltimento degli scarti provenienti dalla propria attività. Queste le principali novità proposte dalla giunta del Comune di Salemi e approvate dalle forze di maggioranza nel Consiglio comunale che ha dato il via libera al Piano economico-finanziario della Tari per i primi sei mesi del 2015. Il documento, che si attesta a circa 770mila euro, prevede una riduzione dei costi di circa il dieci per cento rispetto al 2014 e l’intento dell’Amministrazione è quello di favorire le fasce più disagiate e le famiglie più numerose.

Le tariffe domestiche e non domestiche per il 2015 resteranno invariate, mentre importanti modifiche riguardano il regolamento della tassa per le aziende: quelle realtà che producono rifiuti speciali in maniera continuativa e prevalente, e che già provvedono a proprie spese allo smaltimento dei rifiuti seguendo le regole imposte dalla legge, saranno esenti dalla Tari. Quelle attività che producono rifiuti speciali non in maniera continuativa e prevalente, invece, avranno una riduzione della tassa del 20 per cento.

Novità anche per quanto riguarda i nuclei familiari proprietari di una seconda casa con superficie di oltre 150 metri quadrati. Quest’ultimi con il vecchio regolamento pagavano una tassa pari a quella di una famiglia composta da quattro persone, mentre con le modifiche approvate dal Consiglio pagheranno solo in base alla superficie dichiarata. Prevista, inoltre, l’esenzione per le seconde case prive di servizi, luce e acqua.

Nonostante le difficoltà economiche del Comune e la crisi permanente del sistema rifiuti abbiamo comunque ridotto i costi e abbassato le tariffe – spiega il sindaco di Salemi, Domenico Venuti (nella foto) -. Partendo dai nuclei più numerosi e dalle attività produttive, abbiamo voluto dare un segnale di equità che contiamo di migliorare nettamente il prossimo anno anche grazie all’avvio della raccolta differenziata”.

Testo integrale

Comune di Salemi

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE