PartannaLive.it


Il Comune di Campobello verso l’amministrazione digitale

Il Comune di Campobello verso l’amministrazione digitale
12 novembre
17:02 2015

Il Comune di Campobello verso l’amministrazione digitale. L’importante obiettivo previsto dal programma del sindaco Giuseppe Castiglione si appresta a diventare concreto grazie all’intenzione dell’Amministrazione comunale di aderire a P@doc, progetto di innovazione tecnologica della pubblica amministrazione frutto del gemellaggio tra il Politecnico di Milano e i comuni di Padova e di Mazara. Le importanti opportunità del P@doc sono state illustrate ieri nel corso di una tavola rotonda, tenutasi nel Collegio dei Gesuiti del Comune di Mazara del Vallo (capofila del progetto). Durante l’incontro, cui sono stati presenti l’assessore comunale all’Innovazione Pietro Pisciotta, l’esperto in Informatica del Comune di Campobello, Giuseppe Nizzola (nella foto), e l’ispettore di Polizia municipale Giuliano Panierino, è stata prospettata ai rappresentanti degli enti locali presenti la possibilità di accedere a finanziamenti ministeriali.

«Ho apprezzato moltoha affermato l’assessore Pisciotta (nella foto)i notevoli vantaggi offerti dal progetto P@doc che porterebbe, anche nel nostro Comune, a una vera e propria rivoluzione dell’iter amministrativo anche in linea con quanto previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale. Il progetto P@doc ha infatti migliorato il modo di lavorare nella pubblica amministrazione, favorendo in termini di efficienza e di efficacia la gestione di tutto il flusso documentale in ingresso e in uscita. Un’opportunità che anche l’Amministrazione comunale campobellese intende cogliere in quanto base da cui partire per raggiungere l’ambizioso obiettivo di far diventare Campobello una smart city, semplice e vicina al cittadino».

Testo integrale

Comune di Campobello di Mazara

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE