PartannaLive.it


“Lezioni di integrazione” al centro SPRAR di Marsala in compagnia dei ragazzi del Liceo “P. Ruggieri”

“Lezioni di integrazione” al centro SPRAR di Marsala in compagnia dei ragazzi del Liceo “P. Ruggieri”
04 marzo
20:37 2016

Un sereno confronto per conoscere e approfondire storie e culture diverse attraverso le testimonianze dirette dei migranti. Questo è quanto avvenuto negli scorsi giorni presso il centro SPRAR di Contrada Rakalia a Marsala, nell’ambito di uno specifico progetto di integrazione e interscambio culturale che coinvolge alcuni alunni dell’istituto superiore “P. Ruggieri”.

Educare alla diversità e integrare le varie popolazioni nel tessuto sociale sono i principali obiettivi dell’iniziativa, promossa dalla rete “I colori del mondo”, che comprende i centri SPRAR gestiti dal Consorzio Solidalia nei comuni di Marsala (ente capofila), Buseto Palizzolo, Castellammare del Golfo, Custonaci, Paceco e Vita. Storie di vita, storie di accoglienza, per conoscere in modo più approfondito la realtà che stiamo vivendo, oltre ogni pregiudizio e paura.

Il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR), attivo in Italia dal 2001, è composto dalla rete degli enti locali che, con il prezioso contributo delle realtà del terzo settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale.

Il pomeriggio si è aperto con la presentazione e la narrazione delle diverse esperienze di vita, una grande scoperta per insegnanti e alunni, che hanno apprezzato il percorso di conoscenza con alcuni ospiti del centro di accoglienza. L’iniziativa è poi proseguita con un confronto-dibattito sulla diversità e su come il territorio si relaziona e si apre all’accoglienza. A conclusione della giornata si sono tenuti anche momenti di partecipazione attiva con danze e canti tradizionali.

Audrey Vitale

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE