PartannaLive.it


Il presepe della maestra Letizia: per la città una parte del suo cuore

Il presepe della maestra Letizia: per la città una parte del suo cuore
17 dicembre
20:06 2017

Emozioni che ritornano e che danno vita ad uno splendido scenario. Pastorelli intrisi di sentimenti e ricordi tornano a “vivere” a parlare di se e appassionare chi in essi non vede sia una meravigliosa forma d’arte ma anche di amore. L’amore per la natività ma anche l’amore immenso di una maestra la quale con dei pastorelli  fatti con le proprie mani ha arricchito non solo i luoghi ma anche le anime di bambini e adulti. I pastorelli della maestra Letizia, sono un bene storico di una città che Salemi con cui lo scambio di sentimenti è reciproco. Lei, sulla soglia dei 100 anni, donna dalle mille risorse, mamma dall’inesauribile affetto oggi ha deciso di fare uscire nuovamente dalla teca del suo accogliente salotto quei pastorelli. Figure curate nei minimi dettagli e che sono tornati a vivere come accadeva anni fa, quando a dare la giusta posa e curare il loro aspetto c’era Mirella, sua figlia. Oggi, alcuni quei pastorelli si sono “esibiti” sfoggiando i loro abiti, abilmente cuciti a mano per i quali l’occhio non può fare a meno di notare la dedizione con cui sono stati creati. Luccicanti turbanti arabi pellicce sintetiche, merletti e pizzi, scarponcini e poi ancora fisarmoniche, ombrellini, chitarre, sedioline, fasce e coffe…nulla è lasciato al caso. Ad ogni personaggio del presepe è stato dedicato oltre un mese: dalla delicata cottura della creta con la quale sono state create abilmente mani piedi e viso con le giuste proporzioni, al colore e alla pittura con cui sono stati animati i loro volti, per finire con i vestiti su misura e con gli accessori. Ogni personaggio è stato modellato e curato con la massima attenzione, con affetto…e ogni anno, quando Mirella li posizionava, li sistemava non vi era mai un lavoro frettoloso. Ogni tocco, ogni posa data a quelle braccia e corpi modellabili era una carezza.

Oggi quei personaggi non hanno perso la propria espressività…ora come allora sembra quasi che si muovano, che sorridano…che come dei teatranti prendano parte ancora una volta al Natale di bambin Gesù a cui sono legati e senza il quale probabilmente non esisterebbero. Gli occhi chiari e comunicativi della maestra Letizia, nel ricreare le scene del presepe, hanno espresso una moltitudine di sentimenti contrastanti ma infinitamente generosa come sempre ha voluto offrire a tutti parte del suo cuore!

La Maestra Letizia, nota anche per essere l’utente di più Facebook più anziana d’Itali , pubblicherà gradualmente le varie scene del presepe sul suo profilo personale.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE