PartannaLive.it


Salemi 1930 F.C. Ultime gare per raggiungere il “sogno” Eccellenza

Salemi 1930 F.C. Ultime gare per raggiungere il “sogno” Eccellenza
03 marzo
18:42 2018

Con la vittoria per 4 a 1, contro l’Atletico Ribera, continua la striscia di risultati positivi per il Salemi 1930. La squadra salemitana, seconda in classifica in Promozione, a soli 6 punti dal Partinacaudace, continua di fatto la corsa irrefrenabile verso il “sogno” Eccellenza, dalla quale manca dal lontano 2004. Il presidente, Luigi Gandolfo fiducioso al riguardo, è però consapevole che raggiungere il primo posto, a cinque gare dal termine, è un’impresa alquanto ardita, a meno che la capolista non commetta qualche errore, e ci si possa giocare il tutto per tutto nello scontro diretto della penultima giornata. Nel caso ciò non accadesse si punterà tutto sui play- off, e trattandosi di partite secche, oltre alla bravura dei propri ragazzi, un ruolo importante lo giocherà anche la “fortuna”. Al di là di come andranno le cose, Gandolfo si ritiene comunque soddisfatto della stagione sportiva fin qui disputata. La dirigenza infatti, che oltre a Gandolfo è costituita dal vice presidente Giuseppe Piazza, e dai dirigenti Filippo Robino e Stefano Pellicane, ha dato vita quest’anno, grazie al supporto degli sponsor, ad un ambizioso progetto che racchiude non solo la prima squadra, ma anche il calcio a 5, sia maschile che femminile (allenati rispettivamente da Paolo Robino e Salvatore Maniscalco), e la juniores, con un gruppo di quasi 70 ragazzi. Grande soddisfazione anche per la campagna acquisti, attuata seguendo il famoso modello inglese, in cui l’allenatore (in questo caso Antonio Putaggio) funge anche da direttore sportivo. È stato quindi lo stesso Putaggio, (con l’appoggio comunque di Gandolfo) a scegliere personalmente i giocatori, a contattarli, costruendo da capo a piedi la squadra.

L’attuale manutenzione straordinaria dello stadio San Giacomo, con l’installazione del nuovo sistema di irrigazione, l’ammodernamento dell’impianto di illuminazione e la posa del nuovo manto erboso, (lavori che il Comune aveva già da tempo programmato), complicano un po’ il finale di stagione della squadra. I giocatori sono infatti costretti a doversi allenare nel campo dello Strasatti (comportando un ulteriore aggravio di spese per la società), e a dover disputare le partite in casa, in altri campi. Questo pomeriggio infatti la squadra ha affrontato il Ribera a San Vito lo Capo, unico stadio libero.

Nonostante le avversità il Salemi (che prende il nome dall’anno, il 1930, in cui la squadra si è iscritta per la prima volta ad un campionato), in queste ultime “battute finali” ce la metterà tutta, con la propria difesa di ferro (con solo nove goal subiti) e la propria forza, a raggiungere l’ambito sogno dell’Eccellenza.

 

Amante della scrittura, abile disegnatrice, scrive per “Il Giornale di Sicilia”. Si definisce una ragazza con la testa tra le nuvole ma con i piedi ben piantati per terra.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE