PartannaLive.it


Santa Ninfa: Il “Sikano fest”, un lungo week-end tra cultura, musica e natura

Santa Ninfa: Il “Sikano fest”, un lungo week-end tra cultura, musica e natura
21 agosto
08:46 2018

SANTA NINFA. Un lungo week-end dedicato alla cultura, alla musica e alla natura. È il «Sikano fest», una tre-giorni, da venerdì 7 a domenica 9 settembre, promossa ed organizzata dal Comune di Santa Ninfa (Assessorato alla Cultura), con la collaborazione della Rete museale e naturale belicina e della Riserva naturale Grotta di Santa Ninfa.

Dal 7 al 9 settembre si susseguiranno una serie di incontri con poeti, scrittori, artisti, musicisti, studiosi, amministratori, e poi ancora letture, laboratori didattici per adulti e bambini, visite guidate, degustazioni di prodotti tipici del territorio: il tutto con lo scopo di coinvolgere il pubblico nella scoperta della bellezza, per troppo tempo celata, di un territorio ricco di eccellenze storiche, paesaggistiche, architettoniche ed enogastronomiche.

Ad ospitare gli appuntamenti sarà il castello di Rampinzeri, il secentesco baglio restaurato, di proprietà del Comune, che, dalla sommità di una collina, domina la verdeggiante vallata sottostante, nel “cuore” del Belice.

Il cartellone si apre venerdì 7 settembre, alle 17, con l’inaugurazione della mostra fotografica «Terra, terrae», di Roberto Di Fresco e Giuseppe Renda, a cura di Giuseppe Maiorana (con la collaborazione del museo «Belìce/Epicentro della memoria viva» e del Cresm di Gibellina), e dell’installazione artistica «Tappeto mediterraneo», curata dalla Fondazione Orestiadi. Alle 18,30 l’incontro «Il Castello di Rampinzeri, snodo di itinerari naturalistici e culturali», a cura della Rete museale e naturale belicina e della Riserva naturale «Grotta di Santa Ninfa». All’incontro, moderato dal giornalista Max Firreri, intervengono Giulia Casamento (Riserva naturale «Grotta di Santa Ninfa»), Tanino Bonifacio (assessore alla Cultura del Comune di Gibellina), Giuseppe Salluzzo (della Rete museale e naturale belicina), Vincenza Messana (della Riserva naturale «Grotta di Entella») e Vito Zarzana (del «Pam» di Partanna). A seguire degustazioni gastronomiche di prodotti del territorio offerte dalle aziende locali. Alle 21, «Note sotto le stelle», concerto per arpa e pianoforte, a cura di Adriana Nicolosi e Maria Messana.

Articolato il programma di sabato 8. Alle 10 (e fino alle 13) l’apertura del Centro «Esplora ambiente», con visite guidate e laboratori didattici e l’escursione naturalistica lungo i sentieri della riserva. Alle 17,30 la presentazione del libro «L’amore malato», di Gisella Mondino, Nicolò Randazzo, Daniela Rizzuto ed Enzo Randazzo. A moderare sarà il giornalista Vincenzo Di Stefano. Intervengono Silvia Spanò e Serena Sciuto. A seguire degustazioni gastronomiche di prodotti del territorio offerte dalle aziende locali. Alle 21 il recital di poesia e musiche per marimba e chitarra classica, a cura di Giuseppe Campisi (musicista), Mary Cucchiara (musicista), Alessandra Di Salvo (poetessa), Salvatore Capo (poeta) e Biagio Accardo (poeta).

La giornata di chiusura, domenica 9 settembre, prevede dalle 10 alle 13 una estemporanea di pittura, «Gypsum Art», curata da Piera Ingargiola; il laboratorio artistico per bambini «La casa che vorrei», curato dall’artista Naire Feo e della fiorista Enza Grillo, con lettura di una filastrocca ad opera di Vinny Scorsone; l’apertura del Centro «Esplora ambiente» della riserva; la premiazione dell’«Ecocampus», a cura della «Scuderia dell’Alba». Alle 17,30 l’incontro «Sikania, tra mito e archeologia», al quale interverrà l’assessore regionale ai Beni culturali Sebastiano Tusa. L’incontro, moderato dall’archeologo Antonino Filippi, sarà introdotto da Biagio Accardo. A seguire degustazioni gastronomiche di prodotti del territorio offerte dalle aziende locali. Alle 21, la kermesse si chiuderà con «Note sotto le stelle», concerto per voce e pianoforte con Marta Biondo (mezzosoprano) e Maria Messana (al pianoforte).

Le mostre saranno visitabili tutti i giorni dalle 17 alle 20.

Per informazioni si può chiamare il Comune di Santa Ninfa (0924 992202) o la Riserva Naturale «Grotta di Santa Ninfa» (329 8620475-73).

 

 

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE