PartannaLive.it


Gli Under 16 Regionali dell’ Adelkam pareggiano 2-2 e cedono il campionato al Terzo Tempo Palermo.

Gli Under 16 Regionali dell’ Adelkam pareggiano 2-2 e cedono il campionato al Terzo Tempo Palermo.
16 Aprile
14:34 2019

Dopo un lungo braccetto di coabitazione in vetta al campionato Under 16 Regionale, è l’Adelkam a crollare a 2 giornate dalla fine e cede il passo e la vittoria finale al Terzo Tempo Palermo, che vince 2-0 col Galactic Marsala e si aggiudica matematicamente il campionato con una giornata di anticipo.

Quindi dopo 6 mesi in vetta alla classifica, la squadra alcamese si arrende alle 11 vittorie consecutive dei palermitani, che nel girone di ritorno le hanno vinto praticamente tutte.
Come consuetudine abbiamo raggiunto mister Massimiliano Marrone che ha tracciato un bilancio della stagione della sua squadra:
«Indubbiamente c’è ancora amarezza e delusione per aver visto sfuggire la vittoria del campionato al foto finish dopo 6 mesi di stare in testa alla classifica. Credo che io e i ragazzi sicuramente proviamo rammarico per come è andata alla fine, ma nessuna squadra nel calcio può disputare 22 giornate impeccabili e tutte hanno un periodo di flessione fisiologica. Abbiamo disputato un girone di andata straordinario con 8 vittorie consecutive che ci hanno fatto rimontare tutti accumulando 5, 6 o 7 punti sulle inseguitrici. Purtroppo la pausa natalizia, come spesso accade, ha spezzato il ritmo ai ragazzi che erano in stato di grazia e alla ripresa la sconfitta in casa nostra col Terzo Tempo ci ha tolto certezze e ha dato slancio e consapevolezza ai nostri avversari che dopo quella gara le hanno vinte tutte, con convinzione, determinazione e solidità difensiva. Il girone di ritorno ci ha visti pareggiare troppe gare che potevamo vincere con più attenzione e lucidità.
Segnare 2 gol in trasferta a squadre come il Renzo Lo Piccolo, il Monreale e il Marsala senza vincere la partita è stato frustrante psicologicamente, perché non si possono segnare sempre 3 gol per portare a casa la vittoria. I nostri avversari  del Terzo Tempo hanno preso 14 gol nel girone di andata e solo 3 nel girone di ritorno, di cui 2 glieli abbiamo segnati noi, quindi per le altre squadre è stato quasi impossibile fargli gol e quindi molte partite le hanno vinte anche per 1-0.
Bisogna avere la pazienza di saper accettare i fatti negativi.
Sicuramente siamo stati sfortunati in certi episodi nel finale di stagione, e il girone di ritorno è stato caratterizzato da infortuni, cali normali di forma, espulsioni, squalifiche e arbitraggi penalizzanti, che ci hanno fatto affrontare 2 gare decisive col Marsala 1912 e col Cus Palermo in condizioni di emergenza, ma proprio in queste 2 gare i ragazzi hanno dato vita a prestazioni intense, adrenaliniche, coinvolgenti ed entusiasmanti, rimontando 2 gol agli avversari e sfiorando la vittoria in entrambe le gare. Non si possono concedere 1 o addirittura 2 gol di vantaggio agli avversari per poi recuperare di grinta, carattere e cuore, ed è stato questo l’andamento della mia squadra durante tutto il campionato. 
Bella e propositiva in attacco, ma poco furba ed equilibrata nelle retrovie. 
Detto ciò, era la mia prima esperienza in un campionato Regionale Allievi che è molto più difficile, equilibrato e fisico di un campionato Provinciale, ed aver lottato per la vittoria del torneo credo che sia stato un risultato positivo. 
A Settembre ho trovato una squadra nuova e rivoluzionata , che a parer mio ha disputato un grande campionato, considerati i grandi cambiamenti e stravolgimenti stagionali.
Dopo questa caduta che è normale nel calcio, ci dobbiamo rialzare e ripartire dagli aspetti positivi, che sono tanti, e analizzare gli errori commessi per cercare di non rifarli ancora in futuro. 
Come ha detto un mio giocatore * È meglio il pianto dopo la sconfitta che l’amarezza di non aver lottato *,  e i miei ragazzi hanno dimostrato di avere un grande cuore e li ringrazio uno a uno per aver regalato a me, ai genitori e alla società, una stagione entusiasmante e indimenticabile. 
Un grazie immenso va alla mia società, ai miei collaboratori, al mitico custode Vito Adamo, e a tutti quelli che mi hanno fatto vivere questa bella esperienza.
Infine un saluto affettuoso lo rivolgo alla redazione di Partannalive per avermi dato la possibilità di parlare della mia passione che è il calcio.
Arrivederci al prossimo campionato e forza Adelkam!!!»

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE