PartannaLive.it


Tennis: “Hypsa Club Partanna”. Intervista al presidente Filippo Barbera.

Tennis: “Hypsa Club Partanna”. Intervista al presidente Filippo Barbera.
18 settembre
00:24 2012

Lo staff di PartannaLive ha incontrato ed intervistato Filippo Barbera, presidente dell’associazione tennistica “Hypsa Club” di Partanna, per effettuare un’analisi complessiva circa la situazione attuale in cui versa il tennis partannese. Purtroppo non sono emersi dati e notizie positive, conseguenza di una precaria condizione di stallo ed abbandono che affligge e ferisce questo sport.

 

Presidente Barbera, qual è la situazione attuale dell’Hypsa Club e del tennis partannese in generale?

“A malincuore devo ammettere che la situazione attuale del tennis partannese non è delle migliori. Ci sono purtroppo delle problematiche legate sia alla situazione economica in cui versa il nostro club (che sono conseguenza del mancato supporto economico fornito dal Comune), sia dovute alla mancanza di collaboratori o persone che realmente si facciano carico di organizzare e gestire al meglio l’intera attività tennistica. Al momento l’attuale direttivo è composto da quattro persone: il sottoscritto (istruttore e preparatore atletico federale), Filippo Barbera (omonimo cugino, responsabile amministrativo ed istruttore), Massimo Leone e Luca Teri (istruttori). Tengo a sottolineare come, nonostante gli impegni lavorativi, queste persone stanno facendo il massimo per riuscire a portare avanti l’attività del Club per la sola passione che nutrono per questo sport. Come è facile intuire però, in questi casi la sola passione non basta (e non è sufficiente) nel momento in cui viene a mancare anche il minimo supporto economico atto a garantire il normale svolgimento delle attività”.

 

Da quanto trapela il problema di fondo è quello economico. In assenza di contributi comunali, come si può ovviare, se possibile, a tale situazione?

“Vorrei fare presente che, già da anni, il club di tennis di Partanna non riceve supporti economici da parte del Comune, come del resto le altre società sportive partannesi. In questi anni abbiamo fatto il possibile per portare avanti le attività anche senza ricevere in cambio alcun riscontro economico. In assenza di tali contributi l’unica strada percorribile, a mio parere, resta quella di un “ritocco” sulla quota di iscrizione annua dei nostri giovani tennisti. Vista la scarsa presenza di giovani in passato, abbiamo vagliato diverse soluzioni e promosso differenti iniziative, puntando in alcuni casi al ribasso della quota di iscrizione nella speranza di favorire il numero delle iscrizioni totali. Ad esempio, lo scorso anno è stata fissata una quota individuale di iscrizione annua di 60 euro, comprendente di corso di tennis con istruttore federale, assicurazione, tesseramento e fornitura di racchette e palline. Il numero di iscritti è stato di circa 46 ragazzi divisi in U12, U14, U16 e U18. Se da un lato il numero di iscritti sembrerebbe buono, dall’altro mancano le risorse di personale per gestire questi ragazzi, visto che ad oggi siamo soltanto io e Massimo Leone ad occuparci di tutto. A tutto questo si aggiunge anche (rispetto agli anni passati) la mancanza di personale adoperato nella manutenzione, nella pulizia e nella custodia delle strutture e, soprattutto,  la mancanza di una palestra da utilizzare nei mesi invernali per garantire l’attività sportiva (fino a poco tempo fa concessa gratuitamente, ma dall’anno scorso in affitto). Lungo questa direzione, lo scorso anno abbiamo inoltrato una lettera al Comune nella quale abbiamo chiesto un supporto economico, senza il quale tale attività sportiva rischia la chiusura. L’aiuto non è mai arrivato ma, grazie ad enormi sacrifici fatti, l’attività è andata avanti lo stesso.
Tengo a precisare però che, proprio nella giornata di oggi, ho avuto modo di incontrare l’Assessore allo Sport del Comune di Partanna, Giuseppe Libeccio, il quale mi ha spiegato che quest’anno il Comune di Partanna farà di tutto per fornire un contributo alle diverse associazioni sportive partannesi, tennis compreso, al fine di garantire le attività in programma”.

 

Visitando i campi da tennis della struttura, è evidente la carenza di un servizio di manutenzione e pulizia. Può parlarci dei motivi di tale disagio?

“Fino a poco tempo fa, il Comune di Partanna affidava le strutture tennistiche all’associazione “Hypsa Club” di Partanna, per mezzo di un documento di concessione e gestione, con il quale era previsto anche il contributo economino comunale fornito. In tali circostanze non si sono mai verificati particolari disagi di manutenzione. La situazione è precipitata l’anno scorso, visto che gli scenari sono cambiati: i contributi non sono stati concessi e, di conseguenza, i servizi di manutenzione siamo stati costretti ad effettuarli a nostre spese. Ovviamente abbiamo potuto garantire solo il minimo indispensabile, viste le elevate spese.
Quanto all’anno che sta per iniziare, speriamo ci possano essere sviluppi e miglioramenti, altrimenti saremo costretti a chiudere ed abbandonare tutto.In tutto questo però , tengo a sottolineare una cosa: l’Hypsa Club non chiede un contributo, da parte del Comune, che permetta ad ognuno di noi di trarne un utile economico annuo, bensì chiediamo solo che ci vengano concessi i fondi necessari a garantire lo svolgimento delle attività sportive, senza far leva sulle famiglie dei nostri giovani”.

 

Parliamo di risultati agonistici raggiunti. Cosa ci può dire degli ultimi anni?

“Premetto che, per vari motivi, sono rientrato solo l’anno scorso attivamente all’interno del Club dopo due anni di poca presenza. Nell’ultimo anno antecedente al mio temporaneo ritiro come presidente ed istruttore di tennis, le nostre selezioni Under16 ed Under18 hanno raggiunto le fasi regionali, trovandosi a competere alla pari con giovani tennisti provenienti da grossi Club siciliani, ovvero società in cui la nostra quota annua di 60 euro viene intesa come quota mensile: questo è stato per noi e per i ragazzi motivo di gratificazione. Negli anni in cui sono stato un po’ lontano invece la situazione è peggiorata, nel senso che ci sono state vicende societarie che hanno portato ad un graduale abbandono da parte dei ragazzi. Per cui, al mio ritorno attivo in società ho dovuto fare fronte ad una situazione in cui siamo stati costretti a dover ricominciare tutto da capo, allenando giovani alla loro prima esperienza in un campo da tennis. Di contro però, il boom delle iscrizioni (dovuta anche all’abbassamento della quota di iscrizione) è stato evidente agli occhi di tutti, con ben 46 corsisti (come detto)”.

 

Circolano voci sulla nascita di una possibile Federazione di Club trapanesi. E’ una notizia veritiera? In cosa consiste?

“Si, è una notizia fondata e concreta. A conferma di ciò, ho avuto modo di incontrare e discutere con i vari presidenti dei club trapanesi per proporre questo progetto, ovvero quello di creare una sorta di “Consorzio di Club”, all’interno del quale convogliare tutte le nostre migliori giovani promesse, per formare delle squadre solide e competitive da iscrivere ai campionati. In questo modo, i costi e le spese di ciascun club saranno ridotti, i giovani potranno essere seguiti ed allenati da istruttori ancora più professionali (serie B) e, di conseguenza, si tende a migliorare anche la qualità delle singole squadre iscritte da presentare ai campionati”.

 

In conclusione, il presidente Filippo Barbera ricorda che le iscrizioni al club per l’anno 2012-2013 sono già aperte. In tal senso, coloro i quali siano interessati possono contattare i componenti dell’”Hypsa Club di Partanna” chiamando ai seguenti numeri:

  • Filippo Barbera (Presidente) – 347 1857779;
  • Filippo Barbera (Responsabile amministrativo) – 329 0829504;
  • Luca Teri (Istruttore) – 320 2510964;
  • Massimo Leone (Istruttore) – 348 4141672;

Le attività sportive avranno inizio la prima settimana di Ottobre e termineranno nel mese di Maggio. Il corso di tennis con l’istruttore è previsto dal mese di Ottobre 2012 a Maggio 2013; da Marzo 2013 inizieranno poi anche i Campionati di categoria.

Grazie Presidente per la sua disponibilità ed un grosso in bocca al lupo dallo staff di PartannaLive!

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE