PartannaLive.it


Custonaci: arrestato dopo lungo inseguimento

Custonaci: arrestato dopo lungo inseguimento
10 ottobre
22:05 2012

V.C., 33enne di Custonaci, già noto alle forze dell’ordine per i reati di istigazione alla corruzione, resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, è stato arrestato ieri, dopo un lungo inseguimento, dai Carabinieri della Stazione di Valderice. Il pregiudicato, a bordo di una Alfa 147 di colore scuro, viaggiava in direzione Custonaci quando all’altezza del bivio per Lido Valderice non si fermava all’alt imposto dal posto di blocco dei carabinieri, dando inizio così alla sua fuga. Pensando di aver seminato la pattuglia che gli stava alle calcagne si rilassava ma, i carabinieri, proprio per evitare di mettere a repentaglio la vita di chiunque in quel momento avesse percorso le strade del paese, tornavano in stazione avendo notato, anche, che l’uomo non stava viaggiando da solo. Grazie a successivi accertamenti si riusciva a risalire all’intestatario del mezzo, che veniva raggiunto nella propria abitazione. Lì, i militari hanno perquisito il veicolo senza però trovare nulla di particolarmente rilevante. L’uomo, interrogato dai carabinieri, dichiarava poi di non essersi fermato all’alt imbattendosi nella sua fuga perché in macchina aveva un pezzetto di sostanza stupefacente, di cui, però, si era disfatto nel corso dell’inseguimento. Il trentatreenne, è stato dunque accompagnato presso l’ospedale S. Antonio Abate di Trapani dove, a seguito degli accertamenti clinici, veniva riscontrato positivo all’uso di Cannabinoidi. Scortato alla Stazione di Valderice, C.V. cominciava ad inveire nei confronti dei militari con frasi ingiuriose e minacciose, provando anche a colpire un militare con un pugno. Una volta resosi conto della gravità della situazione, ed in particolare che gli sarebbe stata ritirata la patente per guida sotto l’influenza di stupefacenti, l’uomo ha tentato di corrompere i carabinieri con promesse di denaro. V.C., che ha fatto di tutto per aggravare la sua situazione di partenza, è stato arrestato e trattenuto in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del giudizio direttissimo.

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE