PartannaLive.it


Rinvio a giudizio per il mago Paracelso, guaritore dell’omosessualità

Rinvio a giudizio per il mago Paracelso, guaritore  dell’omosessualità
15 Novembre
15:46 2012

 

A.S., 72enne, meglio conosciuto come il mago Paracelso, era stato pochi mesi fa denunciato dagli inviati della trasmissione televisiva “Le Iene” (Niccolò Torielli e Fabrizio Montagner) per le accuse di violenza privata continuata ed esercizio del mestiere di ciarlatano.
L’uomo diceva infatti di essere in grado di guarire dall’omosessualità, da lui definita una malattia “terribile”, per la modica di cifra di 5 mila euro: per fare ciò si serviva di uno studio ad Acireale in cui riceveva i suoi pazienti.
Il 16 Febbraio 2012 Niccolò Torielli, fingendosi omosessuale, si recò presso lo studio del mago Paracelso il quale, dopo un breve consulto, affermò che per “curare” la sua “malattia” occorrevano 5 mila euro.
La iena, una volta svelata la sua vera identità, scatenò le ire del mago il quale, nel tentativo di strappare con violenza il microfono a Montagner, ferì il giornalista. Non contento il mago inseguì i due inviati delle “Iene”, minacciandoli ed intimidandoli dicendo di essere armato.
Oggi dalla Procura della Repubblica di Modica è arrivato il rinvio a giudizio per l’uomo.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

RUBRICHE

  Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

[juiz_sps buttons="facebook, twitter, google"]

SEGNALAZIONI

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE