PartannaLive.it


Inventa di esser stata stuprata per non far scoprire le “corna” al marito

Inventa di esser stata stuprata per non far scoprire le “corna” al marito
16 gennaio
23:32 2013

Una 19enne della provincia di Ragusa finge di aver subito violenza sessuale per nascondere al marito (un 20nne tunisino) che, il presunto stupratore, è in realtà il suo amante. La falsa accusa è stata prontamente scoperta dai carabinieri dopo i primi accertamenti. La simulazione messa in atto dalla giovane ha avuto inizio quando il marito della stessa, rientrando a casa, ha trovato la moglie in atteggiamenti intimi inequivocabili con l’amante (di medesima nazionalità ed età del marito). Così la donna, con l’intento di nascondere la relazione extraconiugale, si è prima recata al pronto soccorso del “Busacca” di Scicli e poi all’ospedale “Maggiore” di Modica, dichiarando di essere stata violentata da un giovane, che poi si è scoperto essere un amico di famiglia. L’esame effettuato nel reparto di ginecologia dell’ospedale, non lasciava adito a dubbi: nessuna violenza sessuale subita. A quel punto i carabinieri hanno torchiato la ragazza, che non ha potuto fare altro che ammettere la scappatella. La ragazza è stata denunciata dalle forze dell’ordine per calunnia ai danni del suo amante e per simulazione di reato.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE