PartannaLive.it


Formazione professionale, UGL: il fallimento del Governo Crocetta nei numeri impietosi

Formazione professionale, UGL: il fallimento del Governo Crocetta nei numeri impietosi
28 luglio
12:44 2015

Siccome Ugl dice da sempre che il Governo guidato dal presidente Crocetta ha massacrato la formazione professionale, riducendola un colabrodo economico e sociale, non avendo condiviso e tantomeno caldeggiato tale linea politica, è scomoda, da fastidio, allora non si convoca ai tavoli istituzionali”.

A dichiararlo Giuseppe Mascolo, Segretario Generale dell’Ugl Scuola e Giuseppe Messina, Responsabile regionale dell’Ugl Sicilia, che hanno scritto al Presidente della Regione siciliana ed all’assessore alla formazione professionale, Mariella Lo Bello per denunciare il grave atteggiamento anticostituzionale e lesivo dell’immagine sindacale.

La verità che altri non dicono e che è di quelle che fanno maleaggiungono Mascolo e Messinaè la disoccupazione del settore che con la gestione politica dell’esecutivo Crocetta si attesta intorno al 40 per cento degli operatori iscritti all’Albo regionale. Dati reali e non chiacchiere o spot ad effetto, numeri che delineano il dramma umano collettivo di una categoria falcidiata nella dignità”.

Su 8 mila lavoratori iscritti all’Albocommentano i dirigenti sindacali di Uglsono più di tre mila i licenziati a cui aggiungere altri mille e 500 operatori in mobilità ex legge 223/91, ed oltre 500 in contratto di solidarietà con riduzione di orario di lavoro e retribuzione. Oramai sono soltanto poco meno di tre mila i lavoratori attivi”.

Un settore colabrodo ed un governo inadeguatorilanciano Mascolo e Messinache ha speso qualcosa come almeno 45 milioni di euro per ammortizzatori sociale quando la stessa cifra si sarebbe potuta utilizzarla per i processi di riqualificazione e ricollocamento del personale e per avviare un serio, e quindi senza chiacchiere, percorso di esodo incentivato per una parte dei lavorator”i.

Ed invececoncludonosiamo di fronte il fallimento totale della politica di governo in un settore con la riforma al palo ed una programmazione che stenta a decollare, con ritardi nei pagamenti ai lavoratori e senza un piano formativo pluriennale ed un piano per la riconversione e ricollocamento degli esuberi”.

(Fonte: Uglsicilianotizie.blogspot.it)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE