PartannaLive.it


Santa Ninfa: tutto pronto per la sagra della salsiccia

Santa Ninfa: tutto pronto per la sagra della salsiccia
07 agosto
07:36 2015

È tutto pronto. Una organizzazione infaticabile, al lavoro da settimane, ha ormai definito anche i dettagli per l’appuntamento clou dell’estate santaninfese, la ventesima edizione della sagra della salsiccia, che si terrà, in via eccezionale, in due giornate, sabato 8 e domenica 9 agosto. Per la prima volta la sagra viene «spalmata» in un intero week-end. L’appuntamento gastronomico, ormai inserito a pieno titolo nei circuiti degli amanti della buona tavola, porta ogni anno nella cittadina migliaia di visitatori. Lungo l’asse viario che va da viale Pio La Torre a viale Piersanti Mattarella, i visitatori potranno degustare, nei vari stand, oltre alla salsiccia accompagnata dal bicchiere di vino, vari prodotti tipici del territorio.

Ad organizzare la sagra è il Comune con il patrocinio dell’Unione dei comuni del Belice, della Regione, del Gal «Elimos» e la collaborazione dei commercianti locali. L’apertura degli stand è fissata per le 19,30. Ad animare la manifestazione saranno spettacoli musicali, danzatori, trampolieri e giocolieri. Per i più piccoli, animazione e gonfiabili. Alla mezzanotte di domenica, la manifestazione sarà chiusa dai tradizionali giochi pirotecnici.

Prodotta da più di un secolo, seguendo una lavorazione esclusivamente artigianale, la salsiccia di Santa Ninfa è un prodotto gastronomico d’eccellenza. Può essere consumata fresca, dopo la cottura, prevalentemente alla brace; in alternativa innumerevoli sono le ricette disponibili frutto della cultura culinaria siciliana. La salsiccia di Santa Ninfa ha incontrato, nel proprio percorso, diverse varianti aromatiche: i grani di finocchio selvatico della Valle del Belice, il pomodoro essiccato, il cappero di Pantelleria, il caciocavallo palermitano e il limone del Belice. Sempre aggiunti a quelli che sono gli ingredienti di base: il pepe nero macinato e il sale delle saline di Trapani. Il prodotto può essere consumato anche nel medio periodo, attraverso un processo di stagionatura, naturale e controllato.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE