PartannaLive.it


Santa Ninfa: la visita al museo «Cordio» dell’ex sindaco di Roma Ignazio Marino

Santa Ninfa: la visita al museo «Cordio» dell’ex sindaco di Roma Ignazio Marino
14 gennaio
09:34 2016

Una visita privata quella che ieri mattina l’ex sindaco di Roma Ignazio Marino, già senatore della Repubblica, ha voluto fare al museo «Nino Cordio» di Santa Ninfa. «Ho approfittato di un mio breve viaggio da queste parti ha dettoper onorare un impegno che avevo preso tempo addietro con il figlio dell’artista, Francesco, mio personale amico». Marino ha visionato le varie sale del museo che ospita oltre duecento opere dell’artista nato a Santa Ninfa nel 1937 e morto a Roma nel 2000. L’ex parlamentare si è impegnato a farsi promotore di una iniziativa culturale di ampio respiro che preveda, l’anno prossimo, in occasione degli ottanta anni dalla nascita del pittore, la realizzazione di una mostra a Roma a lui dedicata con una sezione che ospiti appositamente una selezione delle opere contenute nel museo di Santa Ninfa. Dell’idea Marino ha parlato con il sindaco Giuseppe Lombardino, che lo ha accolto porgendogli, a nome dell’intera Giunta, i saluti istituzionali. «La visita di Marino ha commentato Lombardinotestimonia una volta di più l’attenzione che personalità del mondo della cultura hanno nei confronti del nostro museo». Per valorizzare il quale nel 2009 il Comune, in collaborazione con la famiglia dell’artista, ha istituito un premio, intitolato proprio a Nino Cordio. Un premio che annualmente viene assegnato ad esponenti della cultura, dell’arte, della letteratura, dello spettacolo e della scienza in qualche modo legate alla Sicilia. L’ultima edizione, la settima, ha visto la premiazione del cantautore siciliano Mario Venuti. Negli anni precedenti il riconoscimento era stato assegnato, tra gli altri, a Luca Zingaretti, Stefania Sandrelli, Luigi Lo Cascio, Daniele Silvestri.

(Nella foto un momento della visita di Marino al museo)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE