PartannaLive.it


Santa Ninfa: furto sacrilego ai piedi della statua di san Pio

Santa Ninfa: furto sacrilego ai piedi della statua di san Pio
29 aprile
10:03 2016

Sono stati verosimilmente dei balordi a scassinare, in una delle scorse notti, la cassettina per la raccolta delle offerte dei fedeli collocata ai piedi della statua in bronzo di san Pio nella piazzetta di Sant’Anna (nella foto). Ad accorgersi del gesto sacrilego è stato Giuseppe Leggio, del comitato che nel 1999 si fece promotore della realizzazione della statua dedicata al frate di Pietrelcina. Una amara sorpresa per Leggio, che ha sporto denuncia ai carabinieri della locale stazione; questi ultimi indagano sul fatto criminoso. Leggio non si dà pace: «La cassettina serve a raccogliere le offerte dei devoti; piccole somme che periodicamente utilizziamo per la pulizia dell’area». Probabilmente gli scassinatori speravano di trovarvi delle somme consistenti e non gli spiccioli che invece, molto probabilmente, vi hanno trovato. Non è tanto il danno economico subìto ad amareggiare Leggio (circa 250 euro, tanto costò realizzare la cassettina), quanto il gesto di profonda inciviltà. «Ci prendiamo curaracconta Leggiodi questo sito con devozione, ma anche con grande senso di civiltà, perché con la nostra opera abbiamo abbellito un’area del paese». Leggio non si limita al rituale appello («Chi ha visto qualcosa, parli»), ma invita quanti possono a sostenere la causa del comitato per poter riparare in tempi brevi la cassettina. E nel frattempo, non potendo provvedere alla pulizia del sito per la mancanza, appunto, delle piccole somme necessarie, chiede che sia il Comune a farsene carico.

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE