PartannaLive.it


Rifiuti: Sì della Regione, approvata Pianta organica della Srr. La soddisfazione del presidente Lombardino

Rifiuti: Sì della Regione, approvata Pianta organica della Srr. La soddisfazione del presidente Lombardino
03 maggio
11:18 2016

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Energia, ha, ieri pomeriggio, approvato definitivamente la pianta organica della Srr «Trapani Sud», la Società di regolamentazione dei rifiuti che prenderà il posto dell’Ato «Belice Ambiente» e che mette assieme undici comuni. Si tratta sostanzialmente di un via libera all’atto di programmazione che era già stato approvato, a marzo, dal Consiglio d’amministrazione della Srr presieduto dal sindaco di Santa Ninfa Giuseppe Lombardino (nella foto) e che aveva anche ricevuto, nelle scorse settimane, il placet delle organizzazioni sindacali. Un passaggio decisivo verso la nuova forma di gestione dei rifiuti che culminerà nella nascita degli Aro, i nuovi Ambiti di raccolta ottimali che riporteranno il servizio in capo ai comuni.

Sono 314 i dipendenti della «Belice Ambiente» che adesso transiteranno nella nuova struttura. Lombardino non ha nascosto la sua soddisfazione: «Abbiamo fatto un lavoro notevole e di questo devo ringraziare i miei due colleghi che siedono con me nel Consiglio d’amministrazione della Srr, Giuseppe Castiglione (sindaco di Campobello di Mazara – ndr) e Gaspare Giacalone (primo cittadino di Petrosino – ndr). Abbiamo operato con grande determinazione, rispettando gli impegni assunti. Adessoaggiunge Lombardino – il territorio e i comuni possono tornare a dire la loro e possono programmare un servizio che sia costante, efficace ed adeguato alle esigenze dei cittadini». Un ringraziamento Lombardino lo rivolge anche all’assessore regionale Baldo Gucciardi, per essersi speso all’interno della Giunta di governo «rappresentando le legittime istanze del territorio».

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE