PartannaLive.it


Lavori sull’Agrigento – Caltanissetta, Pagano: “Con testa sotto la sabbia potremmo trovarci a parlare di catastrofe annunciata”

Lavori sull’Agrigento – Caltanissetta, Pagano: “Con testa sotto la sabbia potremmo trovarci a parlare di catastrofe annunciata”
22 giugno
10:11 2016

Torna a farsi sentire l’On. Alessandro Pagano (nella foto) sui lavori che stanno interessando il tratto autostradale Agrigento – Caltanissetta e l’ammodernamento della strada statale 640, stavolta lo fa con una nuova interrogazione parlamentare al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti e al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. “Non possiamo far finta di nulla e rimaner ciechi. E’ dalla realizzazione della prima «canna» della galleria Caltanissetta che molti fabbricati privati, pur essendo distanti dal tracciato della prima galleria, hanno subito e continuano a subire estesi cedimenti, sia nelle strutture sia su piazzali e strade di accesso. L’assenza di indagini preventive prima e delle ricerche sulla caratteristiche morfologiche del terreno poi, hanno condotto inevitabilmente ai danni di cui la canna numero 1. Non lasciamo a pensare – a chi si occupa della realizzazione del tratto autostradale – che i lavori in Sicilia si possono realizzare nella più totale assenza di organizzazione e criterio di realizzazione, incuranti delle conseguenze dell’inefficienza. Questo in Sicilia non gli verrà concesso. Ciò detto, mi sento in dovere di ricordare che i lavori della  seconda galleria in fase di esecuzione ricadono perfettamente lungo la proiezione del CEFPAS. Allo stato attuale mi risulta che nessuna nuova indagine sia stata condotta per quel che riguarda questa seconda canna ,quindi potremmo assistere alla realizzazione di danni consistenti sulle strutture che ancora oggi subiscono i dissesti della prima «canna», con conseguenze anche sull’incolumità fisica di chi vi abita. Vorrei far presente al Presidente Crocetta che in qualità di Governatore della Sicilia è corresponsabile di quanto avvenuto e potrebbe avvenire in futuro. Faccio presente infine al Ministro delle Infrastrutture Delrio che questa è la 2′ interrogazione che faccio circa i problemi arrecato dalla CMC sulla 640 AG-CL rimasta senza risposta.  Non vorremmo che la vicinanza politica dei due esponenti del Pd alla nota impresa ravennate, facciano tenere la testa sotto la sabbia. Oggi parliamo di emergenza, non vorremmo trovarci più in la a dover recriminare su una catastrofe annunciata”. Lo ha dichiarato l’On Alessandro Pagano componente della commissione giustizia della Camera.

Testo integrale

Segreteria Onorevole Alessandro Pagano

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE