PartannaLive.it


Il sorriso di Demetra – il grano antico, dal lavoro nei campi alla cucina tipica

Il sorriso di Demetra – il grano antico, dal lavoro nei campi alla cucina tipica
09 luglio
17:38 2016

Il sorriso di Demetra è un’iniziativa culturale inserita nel prestigioso cartellone di eventi “Calatafimi Segesta Festival – Dionisiache 2016”. Nove sono le associazioni locali, supportate da Confagricoltura e F.I.M.I.A.C, sotto il patrocinio del Comune di Calatafimi Segesta, che insieme si prefiggono di conciliare il mito classico della dea delle messi Demetra ai rituali legati al ciclo del grano; una tappa del percorso culturale “Borgo genius loci De.Co.” che punta alla valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici.

Il turista che sceglierà di trascorrere una calda domenica di luglio tra le ridenti campagne dell’agro segestano, sarà guidato in una dimensione senza tempo, attraverso l’esperienza della mietitura di un campo di grano antico, il trasporto dei covoni mediante un carro trainato dai buoi verso lo storico mulino “Arciprete”, lungo un suggestivo percorso naturalistico: “la cacciata, la spagghiata” e la lenta molitura porteranno quelle spighe ad essere farina per poi diventare pane, pasta e dolci, doni della madre terra che generosa ripaga il sudore dei suoi figli. I partecipanti saranno immersi in una poesia di colori e sapori, al ritmo di antiche “litanie” e di inni a Demetra e il mito prenderà vita nei ricordi, in un percorso culturale/enogastronomico che racconta la ricchezza della nostra Sicilia.

Info e prenotazioni:
Pro Loco Calatafimi Segesta:
tel 371 1225722- 333 9245687 – 3338299233
mail: prolococalatafimisegesta@gmail.com

Programma:
L’iniziativa è rivolta ad un numero massimo di 200 ospiti. Gli under 14 potranno partecipare all’evento soltanto se accompagnati da adulti.
E’ previsto un percorso naturalistico lungo circa 5 km di medio/bassa difficoltà (facoltativo), l’iniziativa avrà luogo in due luoghi diversi:
-ore 8,30 -Raduno in condrada Contrada Rocche (al km 351 della S.S. 113 uscita A29 Segesta direzione Trapani, o uscita A29 Fulgatore direzione Palermo) 37°54’24.4″N 12°48’26.8″E
– Registrazione dei partecipanti
ore 9,00- avvio della mietitura di un campo di grano di biancolilla (grano antico), a cura dei membri dell’associazione Borgesi di San Giuseppe, che accompagneranno la fatica con la recita delle antiche litanie della mietitura.
ore 10,00: sistemazione dei covoni di grano su un carro trainato da buoi, a cura dell’ass. Il carretto, trasferimento in un vicino casolare per una caratteristica colazione contadina
ore 10,30: partenza per il trekking al seguito del carro del grano. A meta percorso intermezzo teatrale con l’Inno a Demetra. e degustazione di frutta di stagione. Il trekking è facoltativo.
ore 12,00: arrivo al Mulino “Arciprete”- Contrada Arancio (al km 347,4 della S.S. 113 uscita A29 Segesta direzione Trapani, o uscita A29 Fulgatore direzione Palermo) 37.909346, 12.847013
Al Mulino:
-la “cacciata” , la “spagghiata” e la molitura del grano mediante un antico mulino idraulico a pietra
– laboratori gastronomici: pane, pasta e cucciddati a cura dell’ass. Profumi di Sicilia
– animazione musicale folcloristica.
– pranzo con degustazione di prodotti tipici.
ore 17,00: trasferimento a cura dell’organizzazione nel luogo del raduno.
Entrambi i luoghi distano pochi chilometri sia dal parco archeologico di Segesta che dal centro abitato di Calatafimi.
L’iniziativa prevede una quota di partecipazione di € 10,00, comprensiva delle degustazioni e del trasferimento dal Mulino al luogo di raccolta.
I bambini fino a 6 anni (compiuti) non pagano.
Percorso trekking
-Da contrada Rocche a contrada Arancio
-Lunghezza del percorso: Km. 5,5 circa (percorso diretto).
-Tempo di marcia: Ore 2,00 circa .
-Natura del percorso: Strada sterrata (trazzera), mulattiera, sentiero.
-Rischio del percorso: Basso “T” (turistico).
-Dislivello: Mt. -100
Guide:
durante il percorso ci si avvarrà del contributo delle guide naturalistiche del Centro didattico naturalistico “Angimbè” e dei volontari dell’ associazione Lida.
Attrezzatura ed Equipaggiamento per la passeggiata naturalistica
Si consiglia l’uso di abbigliamento idoneo al trekking (abbigliamento idoneo al trekking secondo il clima, zainetto, borraccia con acqua, cappello, crema solare e spray contro le zanzare. Non è ammesso l’uso di scarpe da tempo libero).
N.B. E’ sconsigliato alle persone che hanno problemi di  cuore, problemi polmonari e respiratori tali da renderli  non idonei alla marcia.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE