PartannaLive.it


Santa Ninfa: il Consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione

Santa Ninfa: il Consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione
21 luglio
17:41 2016

Il Consiglio comunale di Santa Ninfa ha approvato ieri sera, anche quest’anno tra i primi in Sicilia, il bilancio di previsione. Otto i voti favorevoli (quelli dei consiglieri di maggioranza: il presidente Di Stefano, Pellicane, Glorioso, Truglio, Lombardo, Genna, Biondo e Falcetta; erano assenti Accardi e Bianco), cinque i contrari (l’intera minoranza consiliare: Pipitone, Murania, Genco, Pernice e Russo). Una parte dell’avanzo di amministrazione risultante dal consuntivo approvato la scorsa settimana è stato applicato per la copertura di spesa corrente: 271.306 euro. La delibera dà anche atto che l’importo del fondo destinato al riequilibrio sulle spese di personale, a seguito dell’abrogazione delle leggi di finanziamento per i lavoratori precari, non può essere quantificato con certezza: in bilancio è stata quindi iscritta la somma «teoricamente concedibile» da parte della Regione di 683.885 euro.

Per la maggioranza che sostiene il sindaco Giuseppe Lombardino, «in un quadro complessivo di crisi congiunturale, di tagli ai trasferimenti, si è riusciti a dare copertura ai servizi sociali, mostrando attenzione per le nuove povertà e il disagio, sostenendo le famiglie meno abbienti, i portatori di handicap, gli anziani. Copertura è stata data ai servizi scolastici, dallo scuolabus alla mensa, e risorse sono state previste per l’associazionismo, la cultura, lo sport, l’aggregazione giovanile, il tempo libero, mantenendo tassi di copertura dei servizi a domanda individuale al minimo, per non gravare sui cittadini già alle prese quotidianamente con tasse e balzelli di varia natura». Allo stesso tempo, negli interventi, è stata sottolineata la dislocazione di risorse ingenti per l’edilizia scolastica, nello specifico per la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti gli edifici, per gli interventi nella viabilità, sia urbana che extraurbana, per la cura del verde pubblico e degli spazi urbani. Una razionale gestione della spesa per il personale consentirà poi l’avvio delle procedure di stabilizzazione dei lavoratori precari in servizio presso l’ente. In tal senso la Giunta ha già provveduto ad approvare la nuova pianta organica, «che costituisce atto programmatico fondamentale ha precisato il capogruppo Rosario Pellicaneper dare certezza del domani a tanti lavoratori». Per la maggioranza si tratta di «azioni concrete, che evidenziano la capacità di programmare e di operare dell’amministrazione, alla quale la maggioranza consiliare ha sempre fornito sostegno convinto e appoggio concreto, nella consapevolezza che amministrare significa fare i conti con difficoltà sempre crescenti, sia di natura economica che di ordine pratico». I consiglieri di minoranza non hanno condiviso l’impostazione del bilancio, come hanno dichiarato Enza Murania, Rosaria Pipitone e Linda Genco, ed hanno quindi votato contro.

L’aula ha anche approvato, sempre a maggioranza, il Documento di programmazione e il Piano triennale delle opere pubbliche. In quest’ultimo caso le novità riguardano la realizzazione degli interventi di ristrutturazione della scuola elementare e media e la bonifica dell’area a monte della ex baraccopoli di Rampinzeri.

(Nella foto una seduta del Consiglio comunale)

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE