PartannaLive.it


Trasporti, Pagano: “Sicilia off limits per i disabili”

Trasporti, Pagano: “Sicilia off limits per i disabili”
05 luglio
22:01 2016

Sicilia off limits per i disabili. Per loro l’Italia finisce a Villa San Giovanni. Quanto continua ad accadere in queste ore per i trasporti, pubblici e privati, sullo Stretto e’ indegno di un Paese civile. Il ministro Delrio ha il dovere morale di intervenire“. Lo afferma in una nota il deputato nazionale Alessandro Pagano (nella foto).Non solo è stata sospesa nei giorni scorsi l’assistenza per i disabili e per i viaggiatori con mobilità ridotta sui treni notturni che si imbarcavano sulle navi traghetto, a causa di assurde disposizioni sulla sicurezza adottate dalla Capitaneria di Porto e con telefonate ‘intimidatorie’ da parte del servizio assistenza per la serie ‘o salite sul ponte della nave durante il traghettamento oppure dobbiamo sospendere il servizio’, ma anche con arrivo diurno a Villa S. Giovanni prosegue Pagano – non c’è alcuna alternativa per i disabili che dovessero andare in Sicilia. La stazione e’ totalmente priva di strutture idonee, anche di semplici scale mobili, per raggiungere gli aliscafi e le navi, anch’esse non adeguate al trasporto dei disabili. Con l’aggravante dei cronici ritardi dei treni delle Ferrovie dello Stato che fanno perdere sistematicamente le coincidenze via mare per arrivare a Messina. Ostacoli e barriere architettoniche vergognose e insormontabili. In tutto ciò Crocetta dorme e pesa il suo silenzio, in particolare sulle discutibili decisioni della Capitaneria di Porto. Adesso si sta provando a correre ai ripari con i soliti tavoli tecnici di dubbia efficacia. Chissà se tutti questi disagi dipendono dalla volontà di privilegiare le società private del trasporto sullo Stretto. In meritoconclude Pagano – presenterò una interrogazione urgente al ministro“.

Testo integrale

Segreteria Onorevole Alessandro Pagano

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE