PartannaLive.it


Trapani: evadono dai domiciliari per commettere furti, arrestati due giovani

Trapani: evadono dai domiciliari per commettere furti, arrestati due giovani
11 novembre
14:13 2016

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Trapani, su disposizione della Procura della Repubblica di Trapani, hanno arrestato nella giornata di martedì 9 novembre due ragazzi con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso ed evasione.

A finire nel mirino degli inquirenti sono stati Angelo Giovanni (a sinistra nella foto), 20enne, e Di Bono Armando (a destra nella foto), 26enne.

Gli arrestati sono ritenuti responsabili di due tentati furti commessi nel capoluogo il 19 e il 22 settembre 2016, rispettivamente ai danni dell’istituto scolastico “Antonino Via” e nei confronti dell’agenzia di viaggi “Egatour”.

La meticolosa attività d’indagine svolta dai Carabinieri ha permesso di raccogliere numerosi indizi a carico dei due. I Militari sono infatti riusciti a ricostruire in maniera incontrovertibile tutti i movimenti che i ragazzi hanno effettuato prima di compiere i loro crimini, fornendo così un solido quadro accusatorio all’Autorità Giudiziaria di via XXX gennaio.

È quindi emerso che i due, già noti  alle Forze dell’Ordine nonostante la giovane età, pur essendo detenuti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari per precedenti incriminazioni, in entrambe le circostanze sono evasi per compiere le loro scorribande, non curanti degli obblighi derivanti dalle misure cautelari che gli erano state inflitte. L’attività dei Carabinieri ha quindi posto fine alla incontrollata spavalderia dei due ragazzi che, seppur giovani, si sono già dimostrati sprezzanti delle regole del nostro ordinamento. Entrambi sono ora ristretti presso la casa circondariale San Giuliano.

Testo integrale

Comando Provinciale Carabinieri Trapani

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE