PartannaLive.it


Campobello, Palazzo comunale accessibile anche ai diversamente abili

Campobello, Palazzo comunale accessibile anche ai diversamente abili
06 Ottobre
13:18 2017

CAMPOBELLO. Il primo piano del Municipio di Campobello è diventato accessibile anche alle persone diversamente abili. Da ieri (5 ottobre 2017) è infatti funzionante il montascale installato dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione per consentire alle persone con problemi di handicap motorio, ma anche agli anziani costretti su sedia a rotelle, di accedere ai locali comunali ubicati al piano superiore del Palazzo municipale, dove si trovano l’aula Consiliare, la sala del Sindaco e degli Organi Istituzionali, la Segreteria generale e gli uffici del Presidente del Consiglio e dei settori Legale, Socio-culturale, Personale e Ragioneria.

L’istallazione del montascale era stata richiesta in Consiglio comunale con una mozione a firma dei consiglieri Valentina Accardo, Vito Bono, Gian Vito Luppino e Piero Di Stefano, del gruppo Democrazia e Libertà, mentre a curare l’iter burocratico e amministrativo è stato l’assessore alla Solidarietà sociale Lillo Dilluvio. L’aspetto tecnico è stato invece seguito dall’arch. Maurizio Falzone, dirigente comunale dei Lavori Pubblici. Al momento della messa in funzione dell’impianto è stata presente anche la legale rappresentante  della sezione UILDM di Mazara del Vallo Giovanna Tramonte, che ha dichiarato: «Esprimo gratitudine all’Amministrazione comunale di Campobello, nella persona del sindaco Giuseppe Castiglione, per l’acquisto di questo montascale che finalmente garantirà per la prima volta l’accesso al palazzo comunale degli anziani e dei disabili, che a causa delle barriere architettoniche sino ad oggi hanno avuto negli anni gravi difficoltà a raggiungere il Comune. Ritengo che tale servizio rappresenti un atto importantissimo, che riconosce i diritti di ogni individuo e ne dà risposta concretamente. Auspico che anche gli altri Comuni possano avere la possibilità di procedere ad analoghi interventi nell’interesse di tutti i cittadini».

«Siamo riusciti a dare un grande segno di civiltà che finalmente riconosce dignità anche a chi nella vita è stato meno fortunato» ha aggiunto l’assessore Lillo Dilluvio, mentre il sindaco Giuseppe Castiglione ha affermato: «Siamo molto orgogliosi del raggiungimento di questo importante obiettivo, che faceva parte del mio programma elettorale e che rappresenta un segno tangibile dell’attenzione da parte di questa Amministrazione comunale ai temi dell’inclusione sociale e del superamento delle barriere architettoniche. Per la prima volta nella storia di Campobello, il palazzo comunale potrà essere finalmente fruito nella sua interezza anche dalle persone con difficoltà motoria e questo per me rappresenta innanzitutto il raggiungimento di un importante azione di promozione umana».

 

 

 

About Author

Redazione

Redazione

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

RUBRICHE

  Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

[juiz_sps buttons="facebook, twitter, google"]

SEGNALAZIONI

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE