PartannaLive.it


Salemi, approvate modifiche al piano Oo.pp. E’ bagarre tra maggioranza e opposizione

Salemi, approvate modifiche al piano Oo.pp. E’ bagarre tra maggioranza e opposizione
30 dicembre
16:28 2017

SALEMI – Nella seduta del 27 dicembre, il consiglio comunale di Salemi ha dato l’ok alle modifiche al piano triennale delle opere pubbliche. Modifiche che consentiranno di realizzare, attraverso l’utilizzo dei risultati di amministrazione degli esercizi precedenti, alcune opere essenziali per la città.
“Con questi interventi – spiega il gruppo di maggioranza tramite una nota – sarà possibile effettuare tra gli altri, la manutenzione straordinaria delle strade interne ed esterne, la realizzazione dell’impianto di illuminazione pubblica nella strada Ulmi-Filci, la sistemazione del parcheggio antistante l’Ospedale, il completamento della messa in sicurezza della via Duca degli Abruzzi, la manutenzione straordinaria del cimitero comunale, i lavori complementari e necessari per rendere funzionale il campo di Calcio a 5 in c.da Ulmi ecc. Ci spiace constatare – continua – che la minoranza, ad eccezione del consigliere Cipri, abbia abbandonato l’aula senza alcun motivo, visto l’importanza dell’atto, tentando di vanificare la seduta. L’unica difficoltà che la minoranza tenta di creare è quella nei confronti della città, a cui non interessano le divisioni politiche ma i risultati. La maggioranza invece va avanti coesa e forte nell’interesse di tutta la comunità.”

I componenti di opposizione Loiacono, Bendici, Tantaro, Asaro, Balsamo, Angelo, Saladino, Fici replicano: “Sono finiti i tempi nei quali si andava avanti a colpi di maggioranza… questo è il vero problema. Nonostante la propaganda, l’attuale maggioranza ha bisogno “dell’aiuto” di taluni consiglieri di opposizione disponibili a bisogno.
Ma è ancora più assurdo che prestino attenzione esclusivamente al comportamento dell’opposizione trascurando l’assurda gestione del consiglio stesso.
I consigli infatti vengono sempre convocati in maniera urgente o straordinaria senza che venga data la possibilità ai consiglieri di documentarsi adeguatamente e anzi tempo, “anomalia” che è stata più volte messa in luce durante le sedute del Consiglio appellandoci al Presidente del Consiglio.
Viene chiesto continuamente di votare proposte senza che le stesse vengano discusse nelle competenti commissioni che, soprattutto la seconda e la terza, non si riuniscono da mesi perdendo la loro primaria funzione.
Questo può andar bene al consigliere Cipri, evidentemente sensibile al fascino delle chiacchiere dell’amministrazione, ma non certo ai sottoscritti consiglieri stanchi di questo genere di politica inconcludente.
Com’è possibile che i colleghi di maggioranza non si accorgano che le opere pubbliche di cui parlano non vengano finanziate da fondi statali o europei, proprio per la totale mancanza di progettualità, ma gravando esclusivamente sulle casse comunali di modo ché altri servizi di primaria importanza come asili nido, reti idriche o fognarie, (in alcune zone della città mancano le fogne!), non possano essere fatte per mancanza di fondi.
La paralisi nella quale versa questa città da troppi anni dovrebbe essere priorità dell’amministrazione e non il legittimo comportamento di una minoranza che tante volte ha dimostrato senso di responsabilità.

 

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE