PartannaLive.it


Santa Ninfa: Una targa al Circolo operai di Adrano. Nel 1968 inviarono generi di prima necessità ai terremotati

Santa Ninfa: Una targa al Circolo operai di Adrano. Nel 1968 inviarono generi di prima necessità ai terremotati
24 gennaio
13:27 2018

SANTA NINFA. C’è un legame profondo tra Santa Ninfa ad Adrano (in provincia di Catania), nello specifico con il suo Circolo degli operai intitolato a «Benedetto Guzzardi». Un legame che nasce cinquant’anni fa e che nei giorni scorsi è stato rinsaldato.

La storia è questa. Nel gennaio del 1968 il Circolo adranita (uno dei sodalizi più antichi della Sicilia) compie cento anni di vita: ha raccolto i soldi ed ha già tutto pronto per i solenni festeggiamenti previsti per il 22 dello stesso mese. Il 15 gennaio, però, c’è il terribile sisma che sconvolge la Valle del Belice. L’assemblea dei soci del circolo, appresa la notizia, viene convocata d’urgenza e, all’unanimità, decide non solo di cancellare i festeggiamenti ma di destinare il denaro raccolto all’acquisto di generi di prima necessità da spedire ai terremotati. A beneficiare di questo slancio di generosità sarà, alcune settimane dopo, la comunità di Santa Ninfa duramente colpita dal terremoto e temporaneamente ricoverata nella tendopoli.

La delegazione ad Adrano. Nei giorni scorsi, il Circolo operai adranita ha festeggiato il suo centocinquantenario dalla fondazione. Il Comune di Santa Ninfa ha quindi deciso di essere presente, con una delegazione guidata dal sindaco Giuseppe Lombardino, alle celebrazioni. Per l’occasione, davanti all’assemblea dei soci, il sindaco ha portato un targa che ha consegnato al presidente del sodalizio, «nel ricordoha detto Lombardinodel vostro generoso gesto di solidarietà verso le popolazioni del Belice». Un modo, ha aggiunto il sindaco, per esprimere «la nostra riconoscenza verso il gesto di allora, altruista e perciò nobile».

(Nella foto il momento della consegna della targa)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE