PartannaLive.it


Salemi, i costi dei cani randagi tra cura, mantenimento e l’avvio del canile

Salemi, i costi dei cani randagi tra cura, mantenimento e l’avvio del canile
14 febbraio
13:31 2018

SALEMI. Ammonta a 9.933 euro il servizio di custodia e mantenimento dei 54 cani randagi ricoverati nei due canili esterni al territorio comunale. Il Comune di Salemi con giusta determina ha affidato la cura degli amici a 4 zampe per i mesi di febbraio e marzo ai canili Mister dog di Rocca di Neto in provincia di Crotone e al rifugio sanitario di Mussomeli. La somma ammonta rispettivamente a 3.455 euro per 24 cani ricoverati in Calabria e 6.478 euro per i 30 cani che si trovano nel territorio siciliano.

L’affidamento alle associazioni che gestiscono i due canili è provvisorio e prolungato fino alla apertura del canile comunale di Salemi di contrada Baronia e fino all’arrivo del “Nulla-osta” dell’A. S.P di competenza delle due province necessario al trasferimento dei cani.

L’affidamento alla ditta Mister Dog era stato formalizzato nel 2010, e prevede anche il servizio di accalappiamento dei randagi di cui il Comune di Salemi è sprovvisto.

Nel mese di novembre del 2017 il Comune di Salemi aveva chiesto ulteriori preventivi ad altre ditte. Una ditta di Trabia, (la stessa che si è poi aggiudicata la gestione del canile salemitano) aveva offerto un ribasso di 1 euro rispetto alla ditta Mister Dog (che offre il servizio a 3 euro al giorno per singolo cane) e con un costo aggiuntivo di trasferimento di 200 euro per ogni gruppo di 6 cani. Un trasferimento che però necessità anche in questo caso della documentazione sanitaria dell’Asp che da quanto si evince dalla determina viene dato in “tempi non prevedibili”.

In via di apertura è il canile che ricordiamo ha un costo di 450 mila euro e i cui lavori affidati alla ditta ” Cassano SRL.” di Mazara Del Vallo sono stati ultimati il 13 febbraio 2017. A seguito di un avviso pubblico è stata affidata la gestione all’ Associazione “AGADA” con sede a Trabia (PA);

Completati altri lavori, aggiuntivi al progetto iniziale, nel mese di dicembre il canile è stato dotato dei presidi sanitari necessari per mettere in funzione la futura sala veterinaria. La fornitura è stata effettuata dalla ditta Lory progetti veterinari della provincia di Mantova per un totale di 14.080,02 euro.

Ulteriori acquisti, effettuati nei giorni scorsi, riguardano mangiatoie antiscivolo in acciaio e lettini in plastica di diversa capienza e misura, per un importo complessivo di circa 2 mila euro.

Al Comune di Salemi, oltre ai cani presenti dei due canili sopra citati, appartengono altri randagi che vagano sul territorio e che sul piano sanitario hanno un costo. Il randagismo, sopratutto nel Sud Italia è fenomeno che non accenna a diminuire e che fa riferimento ad una cultura che guarda poco alla tutela degli animali sia in termini di prevenzione dell’abbandono sia di mancata sensibilità di chi li abbandona.

 

Nata a Salemi, giornalista, ha studiato scienze politiche e delle relazioni internazionali. Crede nel giornalismo d’inchiesta e a quello di strada tra la persone e per le persone. Collabora con “Belice c’è” e ha fondato una rivista sull’eterno femminino. È stata corrispondente del Giornale di Sicilia e ha collaborato con Telejato e Report. Ama la politica, la natura e andare oltre le apparenze.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE