PartannaLive.it


Aeroporto Trapani-Birgi. Spariti 1 milione e mezzo di euro

Aeroporto Trapani-Birgi. Spariti 1 milione e mezzo di euro
10 marzo
11:11 2018

Era il 2011 quando l’ex Provincia di Trapani, ricevette 2 milioni e mezzo di euro (esattamente 2.580.660) per i danni causati dalla chiusura dello scalo Vincenzo Florio, dell’aeroporto di Trapani Birgi, durante le operazioni militari in Libia. Misteriosamente però di tale cifra ne è rimasta solo un milione a disposizione del Libero Consorzio Comunale, che aveva già chiesto in passato alla Regione, due volte al Governo Crocetta e una al Governo Musumeci (dicembre 2017), come poterla utilizzare, senza ricevere però alcun tipo di risposta; portando così a doverla restituire il 28 febbraio scorso. Proprio in questi giorni, durante una riunione, è stata chiesta la possibilità di poter riavere i due milioni e mezzo di euro, per poterli utilizzare nel finanziare la programmazione estiva della cosiddetta “Summer” dei voli da e per l’aeroporto Vincenzo Florio.

Il Comitato per il monitoraggio e la salvaguardia dell’aeroporto ha così commentato l’intera vicenda: «Siamo di fronte a un vero e proprio furto ai danni del territorio condito da una totale mancanza di rispetto per la popolazione provinciale che, ancora una volta, si ritrova mortificata e schiacciata. Abbiamo appreso questa incredibile notizia soltanto oggi, dal telegiornale locale, e non abbiamo idea di come questo sia successo, visto che nessuno si è degnato in questi giorni di rendere edotto il territorio».

Il Movimento 5 Stelle si sta muovendo al riguardo, puntando i riflettori sull’ «Airgest», società che gestisce l’aeroporto di Trapani Birgi. Il gruppo all’Ars ha presentato una interrogazione e una mozione che impegnano il Governo a risanare o salvare la società che versa in una gravissima crisi.

Gli Avvocati Vincenzo Maltese e Filippo Spanò, rispettivamente presidente e vice presidente dell’Associazione “Osservatorio per la legalità e per i diritti violati”, avendo appreso del parziale riutilizzo solo di 1 milione di euro dei complessivi € 2.580.660,00, hanno chiesto di poter accedere agli atti, affinché si possa far luce sull’ingarbugliata vicenda.

Proprio in queste ore, sulla questione, sta girando un post virale per potere contattare un comitato per un eventuale servizio su Striscia la notizia e Le iene. Non si esclude data l’ inesattezza di alcune informazioni, che possa trattarsi di una “bufala”.

Amante della scrittura, abile disegnatrice, scrive per “Il Giornale di Sicilia”. Si definisce una ragazza con la testa tra le nuvole ma con i piedi ben piantati per terra.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE