PartannaLive.it


Sebastiano Tusa nominato Assessore Beni Culturali. Sgarbi consulente Tempio G

Sebastiano Tusa nominato Assessore Beni Culturali. Sgarbi consulente Tempio G
12 aprile
18:14 2018

Confermata e ufficializzata la nomina dell’archeologo Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare della Regione Siciliana, come Assessore ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana. Soddisfatto Musumeci che dichiara di esser «certo di aver fatto un’ottima scelta nel chiamare al governo un tecnico di indubbie qualità. Tusa, che conosco e stimo da anni, saprà essere un assessore all’altezza del difficile compito che lo attende».

Una scelta che si era già delineata nei giorni scorsi, per poi concretizzarsi nella nomina del nuovo assessore. L’archeologo sembra avere già le idee chiare sulla gestione dei beni culturali e turistici della regione, paventando «sinergie tra pubblico e privato, tra istituzioni e realtà sia locali che internazionali, con gruppi grandi e piccoli», dando priorità ai «concorsi che non si fanno da 20 anni e la riqualificazione del personale interno», nonché l’attuazione della «legge 10 sui parchi archeologici. L’autonomia amministrativa funziona».

Tusa nel 2004 è stato ideatore della prima Soprintendenza del Mare d’Italia collaborando con l’assessore in carica in quegli anni, Fabio Granata che già prima della nomina dell’archeologo al’assessorato, ha affermato che «con Sebastiano torna al governo dei beni culturali siciliani una visione che ha reso possibile importanti traguardi legislativi e politici».

La nomina sembra fare contenta tutta la maggioranza, sia tra chi auspica alla guida dell’assessorato un “esperto del settore”, sia chi vuole mantenere una sorta di continuità con le linee amministrative portate avanti da Vittorio Sgarbi. Completa il quadro la nomina di Sergio Alessandro  altro papabile valutato in questi giorni per il ruolo ora ricoperto di Tusa – a Dirigente Generale del Dipartimento dei Beni Culturali.

D’accordo anche il leader di Forza Italia siciliana Gianfranco Micciché, attraverso le parole del suo alfiere, l’assessore uscente Vittorio Sgarbi, mal tollerato invece da Musumeci e dal Movimento 5 Stelle, che ne avevano chiesto la sostituzione in seguito ad alcune sue dichiarazioni come assessore e alla lapidaria frase pronunciata dopo le elezioni nazionali del 4 Marzo, ovvero che il voto al Sud è frutto della protesta di una parte dell’Italia non produttiva che aspetta il reddito di cittadinanza” .

La benedizione di Vittorio Sgarbi/Micciché e la continuità della linea amministrativa indicata dal critico d’arte romagnolo è stata sancita dalla sua nomina da parte del nuovo assessore a “Consulente per le Grandi Mostre e per il progetto di ricostruzione del Tempio G di Selinunte“, opera che verrebbe parzialmente finanziata – secondo indiscrezioni – da Guido Roberto Vitale, con un possibile assegno di 39 Milioni di Euro.

Il critico d’arte ringrazia, dichiarando: «Ringrazio l’assessore per la proposta di collaborazione. Sarò ben lieto di poter dare il mio contributo con maggiore libertà di azione ma senza alcun vincolo politico. Il progetto per la ricostruzione del Tempio G dunque proseguirà».

Il neo assessore Sebastiano Tusa è stato docente di Archeologia Marina nel corso di laurea triennale in Biologia Marina, con sede a Trapani, dell’Università degli Studi di Palermo. È professore di Paletnologia presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e docente a contratto alla Scuola di Lettere e Beni culturali dell’università degli studi di Bologna e presso l’Università Philipps di Morburgo, in Germania.

Laureato in Scienze Storiche a Roma, prosegue i suoi studi a Milano focalizzandosi sul Medioevo siciliano e mediterraneo. Curioso ed estroverso, amante dei libri e appassionato d’informatica, ha concretizzato la sua passione per i viaggi e le lingue collaborando con Rome2rio, azienda australiana specializzata nella pianificazione di viaggi. Adora ascoltare musica in lingua siciliana e suona il sax-alto.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE