PartannaLive.it


Tramonto in musica sulle Egadi: Trenta deejay da tutto il mondo inaugureranno la nuova stagione estiva

Tramonto in musica sulle Egadi: Trenta deejay da tutto il mondo inaugureranno la nuova stagione estiva
30 Maggio
17:50 2018

EGADI. Saranno trenta i deejay provenienti da tutto il mondo che da domani (giovedì 31, festa d’inizio ore 18, villaggio Approdo di Ulisse), e per 5 giorni (sino a lunedì), si sono dati appuntamento a Favignana, la più grande isola delle Egadi, per la quarta edizione del festival “The Djoon Experience Favignana 2018”, che ufficialmente aprirà la stagione estiva nelle isole Egadi. Un parterre​ ​di deejay​ ​di primissimo piano del panorama house, disco, afro, funky e soulful, che hanno scelto Favignana per ritrovarsi contro qualsiasi forma di razzismo e intolleranza sociale. Proprio quest’anno, infatti, il festival innalza un forte messaggio di uguaglianza che viaggia sulle note della musica house. Sull’isola, per il quarto anno consecutivo, si incontrano artisti e pubblico di culture diverse, dove non conta la diversità e si diventa parte di un unico contesto in uno scenario di accoglienza, caratterizzato dalla spontaneità delle relazioni e dall’uguaglianza.

Cinque giorni sull’isola che sarà vissuta a 360° da tutti gli ospiti. Così l’ha pensato il festival la società trapanese “Making Partners”, partners​ ​Federturismo confindustria, il “Djoon Club” di Parigi e il Comune delle Egadi. Il “The Djoon Experience”, infatti, vuole cogliere l’house music​ ​come mezzo capace di intercettare anche un flusso di visitatori e appassionati “fuori stagione” per le Egadi. «L’operazione è ben riuscita – spiega Francesco Culcasi della “Making Partners” – quest’anno abbiamo registrato il sold outall’interno dell’Approdo di Ulisse, il villaggio scelto come quartier generale». Già da domani mattina sono previsti arrivi agli aeroporti di Palermo e Trapani anche di giovani provenienti dal Venezuela, Francia, Germania, Gran Bretagna, che si muoveranno su tutta l’isola anche con le bici dell’azienda Lombardo tinte coi colori del festival. «L’obiettivo è quello di lasciare gli ospiti liberi di “vivere” tutta l’isola, da Cala Rossa a cala Burrone, dall’ex stabilimento Florio a cala Faraglioni – spiega ancora Culcasi – e poi godersi il tramonto a cala Grande, sulla baia dell’Approdo di Ulisse, tra cocktail e musica, oppure a bordo delle nostre barche con i boat party, i sunset party​ ​e i night party​ ​che daranno la possibilità di ammirare l’isola dal mare in tre momenti diversi della giornata».

La​ ​line up​ ​di quest’anno​ ​si avvale di alcuni dei più famosi dj internazionali. A Favignana torna Djeff Afrozila dal Portogallo, Terrence Parker & Merachka e Jamie 3:26 dagli Stati Uniti. Dall’Italia arriverà Alex De Ponti, Francesco Samperi, Davide Fiorese, mentre dalla Nuova Zelanda arriveranno i Chaos in the CBD. Dagli Usa sono attesi Jenifa Mayanja, Jus-Ed, Rahaan. La grande novità di quest’anno riguarda la performance livedegli artisti: tra gli ospiti la star giapponese Kuniyuki Takahashi, creatore estemporaneo di musica elettronica digitale.

Musica e promozione del territorio.​ ​
Quest’anno a condividere la mission​ ​del “The Djoon Experience” è anche la cantina siciliana “Colomba Bianca” che presenterà al pubblico internazionale tre vini prodotti in Sicilia: il “Mour”, bianco frizzante, che sarà protagonista delle feste in barca, il “Lavì”, uno spumante metodo charmat Doc e Bio da bere al tramonto. E poi “Resilience”, un vino che porta con sé la passione di chi ha creduto che la Sicilia è una terra meravigliosa che sa donare.

Max Firreri

Antonella Lusseri​

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE