PartannaLive.it


Salemi e Whis per Bias 2018, un meeting internazionale per discutere del post sisma 1968

Salemi e Whis per Bias 2018, un meeting internazionale per discutere del post sisma 1968
20 giugno
08:45 2018
Condividi

Il focus della Bias, la Biennale Internazionale di Arte Sacra Contemporanea, si sposta verso il Padiglione Scientifico Education a Salemi, mercoledì 20 giugno alle 9 presso il Castello Normanno Svevo, per celebrare e discutere in un Meeting Internazionale i 50 anni dopo il terremoto nella Valle del Belice. 

Un momento di riflessione che vede protagonista la cultura e l’arte per la rivalorizzazione del territorio dopo mezzo secolo dal disastro. Un confronto tra esperti del settore nel mondo dell’architettura, ingegneria, arte, diritto, economia e geologia per affrontare il difficile rapporto che le aree di espansione post sisma del 1968 vivono con il centro storico, cercando di avviare soluzioni, affinchè alla valorizzazione della città di pietra si passi alla valorizzazione della città degli uomini.

Un intervento in un’area fortemente tutelata dai vincoli sismici, ma anche paesaggistici e archeologici che pone una grande sfida per la determinazione della trasformazione urbana e per il recupero di porzioni costruite, o di quelle dirute, che attualmente sono disabitate. Il meeting ha l’obbiettivo di prefigurare nuovi scenari perché quelle porzioni di città situate nella Valle del Belice, ora disabitate, possano trasformarsi in fertili campi d’azione per nuove vitalità sociali e culturali.

 

About Author

Redazione

Redazione

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

RUBRICHE

  Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

Che cos’è un ripetitore WiFi e come funziona

[juiz_sps buttons="facebook, twitter, google"]

SEGNALAZIONI

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE