PartannaLive.it


Salemi: disagi al mercato rionale: manca l’acqua, chiusi i bagni. L’appello:” Qualcuno intervenga”

Salemi: disagi al mercato rionale: manca l’acqua, chiusi i bagni. L’appello:” Qualcuno intervenga”
30 Ottobre
17:10 2018

SALEMI- Rubinetti a secco nella zona dello stadio San Giacomo. Da qualche tempo, saltuariamente, come spiegano i commercianti del mercato rionale i bagni pubblici sono privi del prezioso liquido. “Sono già due sabati che manca l’acqua” afferma un mercante, spiegando che lo stesso disservizio era avvenuto anche nel mese di settembre. Il sabato mattina da quanto indicano gli stessi commercianti, un addetto viene a controllare che sia presente l’acqua dopo di che, in mancanza della stessa,  come avvenuto lo scorso sabato, il bagno viene richiuso.

Un disagio per i mercanti che arrivano all’alba e che dopo svariati chilometri di viaggio non possono usufruire della toilette. “Purtroppo qui non c’è neanche un bar” afferma uno di loro, “bisognerebbe mettere i bagni chimici come a Mazara” afferma un’altro mentre c’è chi lamenta le condizioni dell’asfalto, sconnesso in alcuni punti e che rende complicato il montaggio della bancarella. “Non vogliamo fare polemiche – precisa un giovane mercante- , vogliamo continuare a svolgere serenamente la nostra attività ma considerata la puntualità con cui paghiamo suolo pubblico e tari, vorremmo almeno un bagno, non siamo i tipi da andare a fare i bisogni negli angoli della piazza o dietro il furgone”

Alcuni di loro affermano di avere già informato i vigili urbani durante le ore di servizio e controllo. La problematica sembra derivare dal guasto di una pompa (e dell’autoclave) che eroga l’acqua non solamente ai bagni pubblici ma anche l’impianto di irrigazione al campo sportivo e una abitazione limitrofa, nata anni fa come alloggio del custode oggi casa popolare nella disponibilità del Comune. Alle segnalazioni dei commercianti si è unita quella della famiglia residente che informa di avere segnalato più volte, nel corso dei mesi, agli uffici competenti, all’assessore al ramo e ai vigili urbani il disservizio che coinvolge anche la propria abitazione. Nello specifico la famiglia, afferma che nonostante i sopralluoghi la problematica è ancora insoluta. L’autoclave e la pompa sarebbero infatti troppo vecchi. La famiglia ha provveduto a rifornirsi come poteva da altre fonti e qualche giorno fa ha effettuato a spese proprie un intervento che spiegano è “provvisorio” e non può garantire ne supportare approvvigionamento all’intero impianto o dei bagni “sia perché il motorino non può stare acceso per ore sia perché produce un rumore assordante”.

Sulla vicenda abbiamo chiesto delucidazioni all’Amministrazione comunale la quale risponde che è a conoscenza del problema e si sta attivando per risolverla.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE