PartannaLive.it


Salemi, finanziati i lavori all’ex chiesa di Santo Stefano. Prosegue la Riqualificazione del quartiere San Francesco di Paola

Salemi, finanziati i lavori all’ex chiesa di Santo Stefano. Prosegue la Riqualificazione del quartiere San Francesco di Paola
29 novembre
15:11 2018

SALEMI – Operai al lavoro a Salemi per il cantiere che porterà al ripristino delle mura perimetrali dell’ex chiesa S. Stefano e alla conseguente riqualificazione della piazza dello storico quartiere San Francesco di Paola.

I lavori, che avranno una durata di quattro mesi, sono stati assegnati al ‘Consorzio Stabile Ganosis’ che si è aggiudicato l’appalto con un ribasso del 36,7%: l’importo finale è di 96.756 euro. Il cantiere risolverà anche il problema di sicurezza legato alla ex chiesa, pericolante da tempo e sulla quale era stato effettuato un intervento provvisorio di messa in sicurezza. Il progetto redatto dall’Ufficio tecnico comunale, guidato dall’ architetto Paola D’Aguanno, prevede la rimozione e la catalogazione delle pietre originarie del portale d’ingresso e la successiva ricollocazione, al fine di mantenere quello che era lo stato originario della chiesa. Saranno effettuati anche degli interventi per migliorare il deflusso delle acque piovane.

I lavori, inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche 2017-2019 presentato dalla giunta guidata dal sindaco Domenico Venuti e approvato dal consiglio comunale, aggiungono un ulteriore tassello al percorso di riqualificazione di una parte del centro storico della città che è già partito con i cantieri su via Duca degli Abruzzi e che proseguirà con la riqualificazione dell’area adiacente al parco del Carmine, distante pochi metri dalla ex chiesa di S. Stefano. In quest’ultimo caso si avvicina l’inizio dei lavori, per i quali il Comune ha ottenuto un finanziamento di quattrocentomila euro.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE