PartannaLive.it


Operazione dei Carabinieri “Mafiabet”. Tre arresti e sequestro di beni per 5 milioni

Operazione dei Carabinieri “Mafiabet”. Tre arresti e sequestro di beni per 5 milioni
22 Febbraio
09:42 2019

I Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani, della Compagnia di Mazara del Vallo e del ROS hanno tratto in arresto, in esecuzione del fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica -DDA- di Palermo: gli imprenditori LUPPINO Calogero Jonn campobellese di 39 anni, GIORGI Salvatore, zio del predetto, 60 enne, anch’egli di Campobello di Mazara e CATALANOTTO Francesco, castelvetranese gestore di un centro scommesse a Campobello di Mazara. Sono accusati di associazione mafiosa, estorsione e altro.

Le indagini dei Carabinieri coordinati dalla Procura della Repubblica – DDA- di Palermo hanno permesso di monitorare la rapidissima ascesa imprenditoriale di LUPPINO Calogero Jonn nel mondo delle scommesse e giochi on line. Ascesa favorita in tutto e per tutto dagli affiliati  ai mandamenti mafiosi di Castelvetrano e Mazara del Vallo, che obbligavano i vari esercizi commerciali ad istallare i device  delle società di LUPPINO e GIORGI, pena pesanti ritorsioni.

Dal canto suo LUPPINO, coadiuvato da GIORGI che gestiva la cassa dell’associazione mafiosa in questo settore imprenditoriale, si occupavano del sostentamento, relativo alle spese legali e alle altre necessità del boss detenuto Franco LUPPINO, nonché del finanziamento dei vertici delle famiglie mafiose di Campobello di Mazara, Mazara del Vallo e Castelvetrano.

In particolare l’arrestato CATALANOTTO Francesco rappresentava l’anello di congiunzione operativo tra LUPPINO e la famiglia di CASTELVETRANO. CATALANOTTO infatti vantava una particolare vicinanza con ALLEGRA Rosario, cognato del latitante Matteo MESSINA DENARO.

In corso anche un ingente sequestro beni (circa 5 milioni) nei confronti degli indagati.

Comunicato stampa

Comando Provinciale Carabinieri di Trapani

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE