PartannaLive.it


Santa Ninfa: I precari hanno firmato i contratti a tempo indeterminato

Santa Ninfa: I precari hanno firmato i contratti a tempo indeterminato
01 Marzo
18:23 2019

SANTA NINFA. Un momento per certi versi storico. Trentasette ormai ex precari hanno firmato, ieri pomeriggio, i contratti di lavoro a tempo indeterminato con il Comune. Continueranno a prestare la loro opera per ventiquattro ore settimanali, ma da oggi, primo marzo, sono a tutti gli effetti addetti del pubblico impiego, come ha ricordato loro il segretario comunale Vito Bonanno, che ha presieduto la commissione esaminatrice che ha giudicato i dipendenti in una selezione per titoli ed esami. Nella sala consiliare è stata quindi organizzata una sobria cerimonia, al termine della quale, dopo la firma dei contratti e le parole di augurio del sindaco Giuseppe Lombardino, è scattato un applauso collettivo.
«La stabilizzazione – ha ricordato il sindaco – non era certo un obbligo. Un’amministrazione – ha aggiunto – deve però valutare le opportunità e le esigenze dell’ente. Facendo questa scelta, infatti, ci precludevamo altre possibilità. Eppure, la mia amministrazione, con l’appoggio della maggioranza consiliare, ha deciso di approvare il piano di stabilizzazione in un solo anno». Dopo aver ricordato che adesso «non potranno esservi scuse, perché i cittadini ci guardano e pretendono l’erogazione dei servizi», Lombardino ha anche affrontato la questione rimasta aperta dei cosiddetti lavoratori «Asu» (che percepiscono un sussidio dalla Regione): «Presto – ha annunciato il sindaco – si faranno i bandi anche per loro. La Regione sta chiarendo l’iter amministrativo e noi, per quanto ci riguarda, abbiamo già messo i soldi in bilancio affinché anche questi lavoratori non siano più impiegati di serie B». (Nella foto un momento della cerimonia nella sala consiliare)

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE