PartannaLive.it


Vita tra i primi Comuni italiani a sostegno della donazione del Midollo osseo. Siglato l’accordo con Admo grazie al Lions Club Intenational

Vita tra i primi Comuni italiani a sostegno della donazione del Midollo osseo. Siglato l’accordo con Admo grazie al Lions Club Intenational
18 Marzo
18:08 2019

Lavorare insieme per raggiungere obbiettivi fondamentali a salvare la vita di chi spesso aspetta e spera nella donazione del midollo osseo, in maniera impotente e dolorosa. Per dare una opportunità a queste persone serve una presa di coscienza collettiva, un grande senso di responsabilità. È quello che è successo a Vita, piccola cittadina del Trapanese, dove il 2 marzo, su proposta del Lions Club Intenational, l’Amministrazione comunale e l’Admo della regione Sicilia si sono riuniti per stipulare un importante protocollo di intesa per implementare quelle azioni che mirano a far conoscere e comprendere ai cittadini le pratiche attive per la donazione del midollo osseo ma anche delle cellule staminali emopoietiche e del cordone ombelicale.

 

Della raccolta di cellule staminali oggi, infatti, si parla poco e sull’argomento non soltanto vige molta disinformazione, ma spesso le strutture ospedaliere non suggeriscono spontaneamente informazioni sul prelievo alla popolazione (donne in gravidanza, o pazienti).

Con la sottoscrizione del protocollo d’intesa il Comune di Vita, diventa così una delle prima cittadine in Italia, impegnate a divulgare l’iniziativa/ e ad affiggere nelle proprie strutture il materiale informativo per la sensibilizzazione alla donazione del midollo osseo.

L’obbiettivo è quello di incrementare il numero dei Donatori iscritti al Registro Regionale e quindi al Registro Italiano Donatori Midollo osseo (IBMDR). Una delle prime iniziative, che rimarranno costanti nel tempo, è quella di distribuire (e raccogliere) all’Ufficio anagrafe la scheda “richiesta di contatto” dei cittadini che chiedono il rilascio del documento di identità. In sintesi nel momento del rinnovo della carta di identità i residenti potranno esprimere o negare il proprio consenso per il trattamento dei dati e la disponibilità alla donazione.

Un trapianto di cellule staminali del sangue rappresenta spesso l’unica speranza di guarigione, poiché può ripristinare la funzione ematopoietica del midollo osseo ma ben pochi sanno che la sua compatibilità è molto rara: si verifica 1 volta su 4 (25%) in ambito familiare (fratelli e sorelle) e diventa ancora più rara tra individui non consanguinei (1 persona su 100 mila). I dati sono critici soprattutto in Sicilia dove il Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo, conta nel 2017 solo 12.080 potenziali donatori che rappresentano il 0,47 per cento della popolazione residente compresa tra i 18 e 55 anni pari a 2.565.721 abitanti. Le donazioni totali effettuate in Sicilia sono state solo 89.

Negli interventi è stato ricordato che la donazione, non è solo un atto generoso ma anche utile alla salute dei nostri figli per la possibilità di cura derivante dal loro impiego in gravi patologie ematopoietiche (leucemie, linfomi, mielomi) o malattie non ematologiche (malattie autoimmuni, sclerosi multipla e sistemica, tumori, farmaci in eccesso).

All’incontro del 2 marzo, hanno sottoscritto il protocollo d’intesa, il sindaco Giuseppe Riserbato, il governatore del Lions club international distretto 108 Yb Sicilia Vincenzo Leone, il presidente del Lions Club – Salemi Valle del Belice Pasquale Perricone e il Presidente regionale dell’ADMO regione Sicilia – onlus Gaetano La Barbera. Durante la manifestazione un cittadino vitese, da poco trapiantato, ha testimoniato in video chiamata, l’importanza della donazione del midollo con il quale oggi potrà ritornare ad una vita normale.

Il Comune di Vita non annovera soltanto un “ricevitore” di midollo. Qualche anno fa, infatti, una cittadina vitese ha donato il proprio midollo ad un bambino straniero che oggi, grazie a questa pratica e alla sensibilità della donatrice, è ritornato a vivere serenamente.

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE