PartannaLive.it


Iscrizione Albo giudici popolari. Il Comune di Santa Ninfa riapre le iscrizioni

Iscrizione Albo giudici popolari. Il Comune di Santa Ninfa riapre le iscrizioni
04 Aprile
11:16 2019

SANTA NINFA. Con un avviso firmato dal sindaco Lombardino, il Comune informa che è iniziata la fase di aggiornamento degli albi dei giudici popolari per le Corti d’Assise e per le Corti di Appello. I cittadini interessati ad essere inseriti negli elenchi dovranno presentare domanda entro il 31 luglio, utilizzando il modulo reperibile all’Ufficio elettorale (al piano terra del palazzo municipale) o sul sito internet dell’ente (www.comune.santaninfa.gov.it).
I giudici popolari per le Corti di Assise devono essere in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel Comune, cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, buona condotta morale, età non inferiore ai 30 anni e non superiore ai 65, titolo di studi di scuola superiore di primo grado. I giudici popolari per le Corti di Assise di Appello, oltre ai requisiti già elencati, devono essere in possesso del titolo di scuola secondaria di secondo grado.

Non possono assumere l’ufficio di giudice popolare i magistrati e gli addetti all’ordine giudiziario, gli appartenenti alle forze armate dello Stato, i ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine e congregazione.

I cittadini ritenuti idonei da una commissione formata dal sindaco e da due consiglieri comunali (uno di maggioranza e uno di minoranza), verranno iscritti in un apposito albo, detto «dei giudici popolari». Il giudice popolare, insieme ai giudici togati, partecipa alle udienze processuali e riveste la qualifica di pubblico ufficiale. Per la partecipazione ai processi penali, la legge prevede la corresponsione di indennità giornaliere e rimborsi spese.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE