PartannaLive.it


Si rafforza il legame tra Gibellina e il Marocco

Si rafforza il legame tra Gibellina e il Marocco
23 agosto
17:30 2012

In occasione dell’annuale Festa del Trono, la tradizionale ricorrenza tenutasi a Roma nei giorni scorsi per celebrare la festa nazionale del Marocco, il sindaco di Gibellina Rosario Fontana è stato ospite dell’ambasciatore di Sua Maestà il re del Marocco, Hassan Abouyoub. La finalità dell’appuntamento va ricercata nella reale e concreta intenzione, da parte dei Paesi del Mediterraneo, di riaffermare e consolidare una serie di interscambi economici e culturali, principalmente tra Tunisia, Marocco, Algeria e Malta.
Il primo cittadino del centro belicino, durante il ricevimento tenuto nel suggestivo Palazzo Brancaccio, ha avuto modo di incontrare autorità, diplomatici ed imprenditori intenzionati a valorizzare l’attenzione su Gibellina attraverso una serie di attività culturali, produttive ed imprenditoriali.
L’invito – dice Fontana – è per me e per l’intera città motivo di soddisfazione e vanto, in quanto espressione della considerazione che Gibellina va assumendo in diversi ambienti nel suo processo di crescita”.

La conferma del crescente interesse verso il centro belicino viene formalizzata dell’imminente sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra Gibellina, l’Associazione degli Imprenditori Italiani in Marocco e l’Ambasciata del Marocco in Italia. Oggetto del protocollo il rilancio della proposta culturale ed imprenditoriale degli operatori di Gibellina in Marocco, attraverso la realizzazione di progetti di collaborazione tra le parti.
Il sindaco Fontana ha inoltre avuto modo di invitare la delegazione del Marocco presso il proprio comune, al fine di formalizzare accordi ed intese tra il Marocco e le istituzioni locali: appuntamento previsto per il mese di Settembre.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE