PartannaLive.it


Diario delle mie letture, Partanna 28/06/2014

Diario delle mie letture, Partanna 28/06/2014
28 giugno
13:31 2014

un comunista in mutandePartanna …

A volte ti capita di prendere in mano un libro e chiederti dopo un po’ il perché abbia deciso di leggerlo. Sarà stato il titolo, oppure il nome dell’autore che hai sentito a malapena nominare e di cui non hai mai letto nulla ed è per giunta straniero e racconta di una terra lontana che ti piacerebbe visitare. Ebbene il libro di cui voglio parlarvi contiene tutte queste eventualità, ha il titolo strano e allettante “Un comunista in mutande” è stato scritto da una signora argentina Claudia Pineiro ed è ambientato in Argentina, per la precisione in un piccolo paese vicino Buenos Aires. In realtà si tratta di una scrittrice non del tutto sconosciuta, una cinquantenne che fa anche il mestiere di sceneggiatrice ed ha vinto prestigiosi premi letterari. Non si tratta di un romanzo di tipo tradizionale a tal punto che l’opera è divisa in due parti, la prima che sembra vera fiction, ma in verità è materiale autobiografico, forse aggiustato con un pizzico di fantasia, la seconda parte una raccolta di note, annotazioni, piccoli flash di ricordi, come una specie di raccoglitore di post it tratto dalla memoria dell’autrice. Interessante è l’ambientazione, l’Argentina peronista un attimo prima che la dittatura militare prendesse il potere. Il punto di vista è quello di una bambina, che è anche il narratore, che cerca di pescare nei ricordi l’immagine del padre, ricostruendola attraverso un collage di situazioni non sempre chiaramente comprensibili agli occhi di una bambina. Il non detto lo ricostruisce facilmente il lettore, lo sfondo storico dell’Argentina degli anni settanta. Il padre è appunto un comunista in mutande perché non compie azioni eclatanti di protesta contro un potere ormai autoritario, ma assume un atteggiamento di resistenza passiva come nel caso di uno degli episodi del libro in cui il tema è la festa della bandiera e la retorica nazionalista. Non sarà forse un grande capolavoro ma la lettura è stata piacevole, un piccolo viaggio nel passato, nella fantasia e nell’ immaginazione.

Vincenzo Piccione

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE