PartannaLive.it


Diario delle mie letture, Partanna 08/09/2015

Diario delle mie letture, Partanna 08/09/2015
07 settembre
22:08 2015

la vita sessuale dei nostri antenati bianca pitzorno 2Il sesso è una delle componenti fondamentali delle nostre esistenze, eppure si fa fatica il più delle volte a parlarne senza provocare imbarazzo in se stessi e negli altri. Non ci rendiamo conto che spesso sveliamo senza pudore altre intimità che dovrebbero farci arrossire più delle faccende del sesso. Bianca Pitzorno è una scrittrice di grande successo nella narrativa per ragazzi che nella sua ultima pubblicazione ha voluto cimentarsi con successo nella scrittura di un romanzo,intitolato “La vita sessuale dei nostri antenati(nella foto a destra la copertina del libro), pubblicato dalla casa editrice Mondadori, indirizzato ad un pubblico di lettori adulto. L’incipit del libro è un po’ forte soprattutto perché affronta un argomento che per certi versi risulta ancora off limits. Ma passato lo spavento iniziale, si fa per dire, tutto scorre veloce in un turbinio di personaggi e di trame legate ad una famiglia nobile, i Ferrel di Ordalè,cittadina frutto della fantasia dell’autrice, assieme a Donora, altro luogo di dimora dei Bertrand – Ferrell, ambedue facilmente collocabili nella terra d’origine di questa ragguardevole scrittrice, la Sardegna. Il libro è scritto in prima persona, il narratore è interno e partecipa direttamente alle vicende narrate. Ada Bertrnad vive a Bologna, insegna lettere classiche all’università ma rimane fortemente legata alla terra d’origine soprattutto attraverso l’affetto che prova per lo zio, padre adottivo, Tancredi, uno dei personaggi più belli del libro. Ada che in un convegno, svoltosi a Cambridge, sul viaggio nel regno dei morti attraverso i miti della letteratura antica si imbatte in un fantomatico studioso delle tradizioni popolari capace attraverso una giovane assistente di mettersi in contatto con l’aldilà,non crede alla possibilità reale di contattare i morti. Ma la casualità del destino la farà entrare in possesso dell’anello della giovane assistente dello studioso ciarlatano e da questo momento in poi scoprirà in modi a dir poco rocamboleschi la vita sessuale dei suoi antenati. Il libro si legge tutto d’un fiato, ricco di personaggi e di intrecci, durante la lettura, non ci si perde mai.

Vincenzo Piccione

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE