PartannaLive.it


Sabato 17 ottobre al “Cretto di Burri” sarà “Audioghost68”

Sabato 17 ottobre al “Cretto di Burri” sarà “Audioghost68”
04 ottobre
12:08 2015

Sabato 17 ottobre dalle ore 20 al “Cretto di Burri” si svolgerà l’evento “Audioghost68”, in occasione del centenario della nascita del grande artista italiano che si celebra quest’anno. Audioghost68 è un’opera per Cretto, luci, suoni e mille attori appositamente concepita per il “Grande Cretto” di Alberto Burri dal musicista anglo-italiano Robert Del Naja e dall’artista Giancarlo Neri. Mille lucciole bianche si muoveranno e danzeranno nella notte tra le “vene” del Cretto in tutte le direzioni, e la loro luce in movimento scolpirà le forme buie delle isole di cemento formando un grande mosaico luminoso in continua evoluzione…

Nell’aria, provenienti da chissà dove, i suoni e le voci di un’epoca ormai lontana, quel 1968 che cambiò le sorti del mondo per un lunghissimo momento ma che a Gibellina ne segnò la fine come una vera Apocalisse. In audioghost68 l’opera, gli attori e il pubblico sono una sola cosa. All’arrivo al Cretto alle ore 20, gli attori/spettatori verranno equipaggiati con una torcia a LED da indossare sulla fronte e una piccola radio e si disporano lungo tutto il perimetro dell’opera a luci spente. A un segnale convenuto – l’inizio degli effetti sonori trasmessi in FM – gli “attori” accenderanno le lampade ed entreranno nel Cretto da tutte le direzioni per poi muoversi liberamente per le “vene” della grande scultura formando fiumi, scie, grumi e singoli puntini di luce in movimento mentre i suoni e le voci del 1968 si diffonderanno nell’etere per trasformarsi, dopo un momento di silenzio assoluto, in un’esplosione di percussioni, musica e danze.

Parteciperanno all’evento Percussion Voyager e Max Passante. Ingresso gratuito.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE