PartannaLive.it


Interventi per anziani e disoccupati indigenti. Due progetti nei comuni di Vita, Salemi, Gibellina e Mazara del Vallo

Interventi per anziani e disoccupati indigenti. Due progetti nei comuni di Vita, Salemi, Gibellina e Mazara del Vallo
15 gennaio
11:58 2018

Il nuovo anno inizia con due progetti attuati e finanziati tramite il Distretto Socio sanitario 53 che raggruppa i comuni di Vita, Salemi, Gibellina e Mazara del Vallo. Progetti  utili a contrastare, seppur parzialmente il fenomeno della povertà e dell’emarginazione sociale di soggetti svantaggiati.

Il primo intervento chiamato ‘Insieme con Dignità’ prevede l’inserimento di 100 soggetti (50 per ogni annualità) residenti nei comuni del Distretto (Mazara, Salemi, Vita e Gibellina)  in lavori di pubblica utilità per tre ore di servizi ogni giorni, per cinque giorni la settimana, percependo un contributo settimanale di circa 80 euro. Sei soggetti sui 100 totali del Distretto saranno indicati dai centri Sert tra soggetti con problemi di dipendenze patologiche.

Gli altri 94 soggetti saranno scelti sulla base di una graduatoria, che terrà conto soprattutto dello stato di povertà: potranno accedere al progetto, infatti, i cittadini italiani o gli extracomunitari muniti di permesso di soggiorno, residenti nei Comuni del Distretto, di età compresa tra i 18 ed i 65 anni inoccupati, nei cui nuclei familiari non vi sia alcun percettore di reddito da lavoro o pensione, ed alcun tipo di contributo economico continuativo.

Per ogni annualità i destinatari dell’intervento saranno distribuiti così: Comune di Mazara del Vallo n. 24; Comune di Salemi n. 12; Comune di Gibellina n. 5; Comune di Vita n. 3; UEPE/SERT n. 6.

ll secondo intervento previsto dal Piano di Zona del Distretto Socio-sanitario è denominato ‘ Non più soli’ è rivolto a alle persone con oltre 65 anni di età che intendano usufruire del servizio di assistenza domiciliare.

L’assistenza domiciliare non sanitaria è prevista per per tre ore settimanali, per un massimo di 52 settimane all’anno, attraverso: un aiuto nel riordino ed igiene della casa, cura della persona, disbrigo pratiche e sostegno nelle relazioni parentali e sociali.Per l’ammissione al beneficio verranno stilate apposite graduatorie che terranno conto di età, reddito, supporto familiare e rete sociale.

Per l’ammissione al beneficio verranno stilate apposite graduatorie che terranno conto di età, reddito, supporto familiare e rete sociale.

Previsto un punteggio di 0,5 punti per ogni anno a partire dal 65°; i punteggi per il reddito assegnati in base all’Isee vanno da un massimo di 30 punti per Isee uguale a zero ad un minimo di 5 per Isee fino a 21 mila euro; 20 punti saranno assegnati a chi è anagraficamente solo. Il servizio di assistenza domiciliare sarà attivato dopo l’espletamento della relativa gara d’appalto. Per maggiori informazioni gli interessati potranno rivolgersi ai servizi sociali del proprio Comune.

I beneficiari saranno 30 per il Comune di Mazara, 12 per Salemi, 5 per Gibellina e 3 per Vita.

Le domande di inserimento nelle graduatorie di entrambi i progetti vanno presentati sull’apposito modello entro e non oltre il 19 gennaio 2018.

Avviso dettagliato e il modello di istanza sono scaricabili qui:

INSIEME CON DIGNITA’

NON PIU’ SOLI 

o dall’albo pretorio del Comune di appartenenza.

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE