PartannaLive.it


Gibellina città “virtuosa”, Sutera fa il punto tra riduzioni ed incentivi

Gibellina città “virtuosa”, Sutera fa il punto tra riduzioni ed incentivi
17 aprile
15:33 2018

Gibellina sale sul podio dei comuni più ricicloni. Con una percentuale appena superiore al 65 per cento, Gibellina è la seconda città nella classifica delle città virtuose dell’hinterland trapanese, dopo la capolista Pantelleria in vetta con il 67,11 per cento. Un riconoscimento meritato per la città belicina che da anni porta avanti una politica “green”, ispirata alla sostenibilità ambientale. Proprio all’inizio del suo insediamento l’Amministrazione Sutera, aveva già messo in atto una serie di azioni per implementare la percentuale di rifiuti differenziati, tra cui la distribuzione delle compostiere. Un progetto quello denominato “GibellinaSostenibile”, portato avanti da principio, con dedizione dall’ex assessore Gioacchino De Simone, che si era concentrato sullo screening del ciclo dei rifiuti in tutte le sue fasi, dalla produzione al conferimento presso le piattaforme convenzionate o in discarica e proseguito dall’attuale assessore al ramo Antonio Ferro.

Il riconoscimento alla città di Gibellina, tenutosi al centro fieristico le Ciminiere di Catania, nell’ambito del 10° Salone internazionale dell’ambiente Progetto Confort, ricompensa così i sacrifici di cittadini e amministratori tesi a tutelare l’ambiente e il territorio. La cerimonia, tenutasi al salone per l’ambiente ha visto la presenza del presidente della Regione, On. Nello Musumeci, l’Assessore regionale all’Energia e ai servizi di Pubblica Utilità, Alberto Pierobon, nonché i presidenti e i commissari delle SRR della Sicilia e altri rappresentanti delle istituzioni impegnati sul fronte del rispetto per l’ambiente e della raccolta differenziata. Gibellina con una percentuale del 65,50 rientra così tra i 37 Comuni dell’isola premiati dalla Regione per aver superato la soglia del 65 per cento. «Abbiamo ottenuto un risultato ragguardevole – come spiega il primo cittadino Salvatore Sutera – un risultato che è una tappa importante e uno stimolo a migliorare sempre più, e che è stato possibile raggiungere grazie al crescente interesse e impegno di gran parte dei cittadini, che credono nella strategia rifiuti zero».

Il sindaco non nasconde alcune criticità: «Necessaria e inderogabile – spiega – è la riapertura dell’isola ecologica, che entrerà prestissimo in funzione. Sono stanziati 36 mila euro per effettuare la gara per il prossimo appalto per la gestione della raccolta differenziata, che avrà una durata di 7 anni e che dunque permetterà un ulteriore ribasso d’asta con un risparmio notevole sulla bolletta. Infine, sempre all’interno del Pef, sono state previste delle risorse che serviranno per l’acquisto di nuovi contenitori per la raccolta differenziata». A tal proposito grande soddisfazione esprime l’Amministrazione per il finanziamento, ottenuto dal Comune per l’acquisto di attrezzature d’igiene ambientale al fine di dotare la città di nuovi contenitori per la raccolta del vetro, da parte del Fondo Anci-Coreve (Associazione nazionale comuni italiani e Consorzio recupero vetro).

«Quest’ Amministrazione – conclude il sindaco – lavora ed investe sullo sviluppo sostenibile e sul rispetto dell’ambiente, così come previsto dal nostro programma amministrativo, e gli ottimi risultati raggiunti oltre ad esserne testimonianza, permetteranno di concretizzare sempre più l’abbattimento dei costi della raccolta e della Tari».

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE