PartannaLive.it


Accoglienza migranti e gestione economica. Scozzari ancora sotto processo e dipendenti senza stipendio

Accoglienza migranti e gestione economica. Scozzari ancora sotto processo e dipendenti senza stipendio
27 agosto
11:16 2018

È di questa mattina l’articolo a firma di Laura Aprati e Marco Bova che chiarisce le “linee guida” del sistema economico dietro l’accoglienza dei migranti. Milioni che entrano ed escono anche dal bilancio dell’Italia e sui quali le direttiva da parte del Ministero dell’Interno appaiono ancora insufficienti a superare il bug più evidente del settore quello legato ad un business strategico.

“Un nome che da anni rimbalza di regione in regione – si legge nell’articolo su Tiscali – è quello dell’imprenditore Giuseppe Scozzari, originario di Castelvetrano (Tp), e da sempre operativo nella gestione di centri di accoglienza e di espulsione. Attualmente si trova sotto processo a Gorizia per “associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato” nella gestione (2008-2011) dei centri di Gradisca d’Isonzo da parte della coop Connecting People. Negli ultimi anni invece Scozzari aveva puntato sulla gestione dei centri in provincia di Trapani, a partire dalla sua Castelvetrano, ma proprio nella cittadina sciolta per mafia i Commissari hanno stabilito la chiusura del progetto Sprar a causa di “incongruenze emerse da verifiche contabili”. A farne le spese sono stati i dipendenti che oltre al lavoro non hanno ottenuto il pagamento delle ultime 12 mensilità. La questione è rimbalzata di ufficio in ufficio e adesso anche la Guardia di Finanza sta indagando su quanto accaduto ma Scozzari lo scorso 17 giugno è sceso in piazza con gli Scout per aderire a una manifestazione sorta dopo alcune dichiarazioni del commissario straordinario Salvatore Caccamo in una nota trasmissione Rai”. L’articolo completo su [L’inchiesta] Ecco il sistema accoglienza: i soldi che spendiamo, lo sconto che ci concede l’Europa e gli affari illeciti

 

 

 

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE