PartannaLive.it


Salemi Tari 2016. Loiacono ribatte a Venuti: “Gravi le dichiarazioni fatte dal primo cittadino”

Salemi Tari 2016. Loiacono ribatte a Venuti: “Gravi le dichiarazioni fatte dal primo cittadino”
13 Dicembre
20:15 2018

“Non temo di venire allo scoperto” afferma il consigliere Giuseppe Loiacono capogruppo del Partito diventerà Bellissima in una nota stampa. La replica arriva a seguito di un comunicato dell’Amministrazione che riguarda i ricorsi avanzati da due contribuenti salemitani (poi respinti dalla Commissione tributaria) che contestavano l’applicazione delle tariffe Tari 2016 (qui l’articolo).

“Assumendomi la paternità delle azioni intraprese a supporto dei cittadini per la questioni riguardanti i rifiuti – ribatte Loiacono – , ritengo politicamente e personalmente gravi le dichiarazioni fatte dal primo cittadino che in una nota stampa asserisce che un consigliere di opposizione abbia cercato in tutti i modi di mettere i cittadini contro l’Amministrazione diffondendo l’idea che fosse giusto non pagare.

Comprendo che il sindaco si guarda bene dal fare il mio nome dato che sta divulgando notizie errate e diffamatorie. Inviterei lo stesso – prosegue il consigliere – ad informarsi un po’ meglio sulle azioni che ho portato avanti forte del mio ruolo politico e professionale, sensibilizzando i cittadini a adempiere ai propri doveri ed il comune ad assumersi le proprie responsabilità.
Venuti, si allena a comporre frasi ad effetto per la prossima tornata elettorale, ma non si rende conto della grave contraddizione delle sue dichiarazioni. 

Se infatti avessi invitato i cittadini a non pagare la TARI ci sarebbero più evasori e non cittadini che legittimamente ne chiedono la riduzione. Per completezza di informazione, e visto che il primo cittadino omette di dirlo, la commissione tributaria per il medesimo ricorso ha dato ragione ad alcuni concittadini. Motivo per cui mi sembra presto per cantare vittoria.
Piuttosto il sindaco dovrebbe spiegarci come sia possibile non aver appellato la sentenza contro i proprietari dell’ex cinema Italia che, ricordo, ci è costata oltre 50 mila euro.
O, come nella peggiore delle tradizioni, il comune non si sia costituito contro un dipendente comunale che chiedeva il pagamento di somme arretrate. 

Il primo cittadino evidentemente ha scordato i gravi disservizi sopportati dai salemitani nel 2016. Ma i cittadini no, loro non dimenticano!

Suggerirei – conclude – prima di dare vita ad ulteriori illazioni di informarsi meglio considerato che la questione TARI è stata oggetto di numerosi dibattiti oltre che di interrogazioni consiliari”.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE