PartannaLive.it


Gibellina, Bilancio partecipato: Vincono i due progetti “green” delle associazioni MAG e UN.O

Gibellina, Bilancio partecipato: Vincono i due progetti “green” delle associazioni MAG e UN.O
07 Febbraio
15:22 2019

GIBELLINA. Come da consuetudine, ormai da anni, è stato avviato dal Comune l’iter per l’attivazione del bilancio partecipato, ovvero quella particolare forma di democrazia con la quale le varie amministrazioni locali coinvolgono direttamente i cittadini nella scelta di progetti ed iniziative da realizzare, all’interno del proprio paese.

Quest’anno, l’indirizzo delineato dall’Amministrazione, per il quale sarebbe stato possibile presentare le proprie proposte, riguardava il verde pubblico ed il decoro urbano.

Dopo una prima scrematura, che ha portato all’esclusione di alcune proposte, che se pur meritevoli, non erano in linea con quanto tracciato preventivamente dal Comune, i progetti rimasti al voto sono stati due. A ricevere il maggior numero di voti dai cittadini è stato quello presentato dall’associazione «Mag», ottenendo 137 schede a favore; mentre l’associazione «Uno Belice» ha raggiunto quota 115.

Al progetto vincitore “The natural garden”, è stata assegnata la somma di 2.865 euro (dei 14.615 euro previsti dalla Regione per il Comune), soma che verrà utilizzata per creare un giardino adiacente al Meeting, opera dell’artista Pietro Consagra. L’ obiettivo è quello di valorizzare un’area cittadina, abbandonata all’incuria del tempo, affinché i turisti che si accingono a visitare il paese possano trovare al loro arrivo, un luogo accogliente anche dal punto di vista estetico. Ispirandosi a Piet Oudalf, uno degli interpreti più illustri di quella corrente di pensiero che esalta il concetto di sostenibilità ambientale, l’Associazione MAG vorrebbe dare vita ad un giardino in cui vi sia un equilibrio perfetto tra uomo e natura, in cui l’uso sapiente di erbacce perenni, come le greminacee e piante aromatiche, che distribuite e miscelate tra di loro, possano richiamare paesaggi naturali, inoltre l’area sarà arricchita da pietre naturali del paesaggio che circonda Gibellina. Il tutto verrà realizzato utilizzando nuove tecniche di coltivazione biologica e biodinamica, evitando l’uso di prodotti chimici.

Nonostante il progetto dell’Associazione Mag abbia ottenuto più preferenze dalla cittadinanza, alla seconda classificata, l’Associazione UNO, è stato comunque assegnato l’importo di 11.750 euro per la realizzazione della loro proposta. Proposta che nasce da una legge approvata del 2013, che prevede l’obbligo di piantare un albero per ogni nuovo nato o adottato nei Comuni con più di 15 mila abitanti.

L’idea del nostro progetto – dichiara il presidente dell’associazione UNO Loredana Fontana– nasce dalla condivisione dei principi e delle indicazioni dettate nella su-citata legge, (non obbligatoria, essendo il nostro Comune sotto i 15.000 abitanti) avuto riguardo ai nati/adottati nel nostro Comune nel corso dell’anno 2018 e comunicando ai genitori la piantumazione; ma nasce anche dal desiderio di voler imprimere un importante segno alla nostra città nell’anno del cinquantenario del terremoto del Belice; ma anche dalla constatazione che alcune zone centrali della nostra città  sono state nel passato interessate da una moria di essenze arboree precedentemente piantumate che ne ha cambiato i connotati. In particolare, verrà ripristinato il decoro dei viali De Roberto ed Empedocle, con la realizzazione di un polmone verde».

Quindi nello specifico il progetto prevede due punti:

  1. Piantumazione di 40 piante arboree di altezza minima 5 metri e piante ornamentali, nelle 80 aiuole e negli spazi verdi presenti nei viali De Roberto ed Empedocle.
  2. Realizzazione e installazione di 4 pannelli (2 per ogni viale installati ai margini) descrittivi dell’intervento.

La prima parte del progetto è stata iniziata il 20 Dicembre scorso, con la piantumazione di 28 piante arboree di altezza minima 5 metri del tipo Cocos nucifera e 150 piante ornamentali del tipo Lantana, nelle 80 aiuole e negli spazi verdi presenti nei viali De Roberto ed Empedocle. Lavori poi terminati entro il 24 dicembre. La seconda parte del progetto, che riguarda la realizzazione di pannelli da istallare ai margini di ogni viale, descrittivi dell’intervento e dedicati alla “Memoria e alla Vita”, sarà realizzata entro il 30 Gennaio 2019. Per l’occasione è prevista una cerimonia inaugurale con la consegna di una pergamena a tutti i genitori dei bambini nati a Gibellina nell’anno 2018.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Il cittadino Segnala

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE