PartannaLive.it


L’alunno che si fa male nel cortile della scuola ha diritto al risarcimento del danno

L’alunno che si fa male nel cortile della scuola ha diritto al risarcimento del danno
26 marzo
17:48 2014

domanda avvocato rispondeDomanda:

Buongiorno avvocato,
sono la mamma di un bambino di 11 anni. Alcune settimane fa, mentre si trovava nel cortile d’ingresso dell’istituto scolastico, si è slogato la caviglia a causa di una buca presente nel cortile. Questo mi ha fatto irritare molto visto che era ormai da diverso tempo che noi genitori chiedevamo alla preside di intervenire sulla sistemazione dell’ingresso della scuola, ma ci è stato sempre risposto che mancavano i fondi. Adesso la scuola si rifiuta di voler pagare i danni sostenendo perché l’incidente è avvenuto all’esterno dell’edificio.
Ma tutto ciò è giusto? Le chiedo se possiamo chiedere un risarcimento alla scuola anche se l’incidente è avvenuto fuori dalle mura dell’istituto.
La ringrazio in anticipo.

C.

risposta avvocato rispondeRisposta:

Gentile Sig.ra C.,
incidenti di questo tipo sono, purtroppo, sempre più frequenti nelle strutture educative, dovuti alla scarsità dei fondi destinati alla sicurezza scolastica.
La fattispecie da Lei sottoposta è disciplinata dall’art. 2051 del codice civile, stabilendo che “ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”.
È possibile, quindi, chiedere un risarcimento all’istituto scolastico poiché è l’ente addetto alla custodia dei luoghi (sia dell’edificio, che del cortile) e ha, per mezzo dei suoi dipendenti, ”l’obbligo di vigilare sulla sicurezza e l’incolumità dell’allievo per il tempo in cui questi fruisce della prestazione scolastica, in tutte le sue espressioni […] la scuola è pertanto tenuta a predisporre tutti gli accorgimenti necessari, anche al fine di evitare che l’allievo procuri danno a se stesso, sia all’interno dell’edificio che nelle pertinenze scolastiche, di cui abbia a qualsiasi titolo la custodia” (Cassazione, sentenza del 15/02/2011, n. 3680).
Riassumendo, anche il cortile – rappresentando una pertinenza dell’edificio scolastico – dovrebbe essere sottoposto all’obbligo di vigilanza da parte dei dipendenti scolastici.
Confidando di esserLe stato d’aiuto, La saluto cordialmente.

Avv. Giuseppe Maniglia

Invia una domanda all’avvocato

Vai alla sezione domande

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE