PartannaLive.it


La vera storia sul Pan di Spagna

La vera storia sul Pan di Spagna
21 ottobre
11:17 2014

Il Pan di Spagna è un panettone dolce e soffice che si utilizza come base delle torte. In Spagna viene chiamato bizcocho (biscotto morbido) e possiede una storia abbastanza curiosa che risale ai tempi dell’Illuminismo.

Intorno al 1750, la Repubblica di Genova, poiché aveva dei contatti commerciali con la Spagna, inviò un suo ambasciatore, Domenico Pallavicini, alla corte del re Ferdinando VI di Spagna, detto il Savio. Domenico Pallavicini si portò dietro i cuochi di casa sua, tra cui Giovanni Battista Cabona, per realizzare, in occasione di un ricevimento a Madrid, un dolce diverso, ma con ingredienti semplici. Cabona mescolò gli ingredienti base di quello che poi fu il Pan di Spagna, e servì il dolce. L’entusiasmo dei cortigiani fu immenso a tal punto che in onore dei genovesi battezzarono tale dolce “Génoise”. Nel corso degli anni gli ingredienti sono un po’ cambiati a tal punto che la Génoise e il Pan di Spagna assunsero la propria originalità, poiché la Génoise viene preparata mescolando gli ingredienti in una terrina che poggia su una pentola in ebollizione, invece il Pan di Spagna viene preparato a freddo. La Génoise si è poi diffusa nei paesi anglosassoni, mentre il Pan di Spagna in Italia.

INGREDIENTI PER LA PREPARAZIONE DEL PAN DI SPAGNA:

4 uova di grandezza media

2 bustine di lievito per dolci

2 vanilline

250 gr di amido di frumento o di miscela di farine

200 gr di zucchero semolato

Gaetana Amodeo

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE