PartannaLive.it


Le origini del flamenco

Le origini del flamenco
15 novembre
09:52 2014

Il flamenco è un ballo tipico della cultura gitana dell’Andalusia. Il primo vero e proprio di esempio di flamenco fu il cante jondo (canto profondo) che risale al 1820, mentre l’origine di tale ballo risale al 711 d.c. quando gli arabi occuparono la Spagna, in particolar modo l’Andalusia, fino alla battaglia di Poitiers in seguito alla quale Carlo Martello li sconfisse. Qui il canto morisco si mescolò, prima con quello andaluso e poi con quello gitano; infatti, la parola flamenco si pensa derivi da flama, ossia fiamma, per indicare il temperamento passionale dei gitani. Per gli appassionati di musica, è necessario sapere che il ritmo base è chiamato compas e ogni compas ha più di 50 stili musicali chiamati palos. I palos spesse volte sono accompagnati da alcuni strumenti musicali, quali la chitarra. Il canto procede di pari passo con il baile flamenco che richiede dei specifici movimenti del corpo, delle braccia e dei piedi che vengono battuti “zapateo”.

Gaetana Amodeo

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE