PartannaLive.it


Campobello, adozione randagi: 2 euro al giorno e riduzione Tassa rifiuti

Campobello, adozione randagi: 2 euro al giorno e riduzione Tassa rifiuti
10 giugno
09:30 2017

CAMPOBELLO. Per cercare di arginare il fenomeno del randagismo, che attanaglia da molto tempo, diversi centri della Valle del Belice, il Comune di Campobello di Mazara, ha adottato dei nuovi provvedimenti. Già nel 2013, l’ente comunale aveva dato il via all’attuazione di un regolamento, volto all’adozione dei cani randagi, catturati nel territorio comunale. Per incentivare i cittadini ad “abbracciare” tale pratica, il regolamento prevedeva la possibilità di erogare, da parte del Comune, un contributo di due euro giornalieri, da destinare all’acquisto di beni per il mantenimento del “nostro amico a quattro zampe”. Nonostante questo incentivo, fino al 2016, nessun cittadino ha adottato dei cani, provenienti dal rifugio sanitario cosa che ha portato indirettamente anche all’aumento del fenomeno del randagismo che oggi è sempre più presente, non solo in città, ma anche nelle due frazioni di Tre Fontane e Torretta Granitola. Non pochi cittadini infatti, hanno denunciato aggressioni subite da gruppi di cani randagi, oltre a diversi incidenti stradali, provocati dal passaggio improvviso di questi ultimi nelle carreggiate delle strade comunali.

Alla luce di ciò, con una nuova delibera attuata all’inizio del 2017, si è modificato il precedente regolamento, aggiungendo un’alternativa al contributo dei due euro giornalieri, cioè il pagamento, da parte dell’ente, di una parte dell’importo sulla tassa dei rifiuti (TA.RI), per la prima casa, fino ad un limite massimo di 700 euro l’anno. L’incentivo scelto dal cittadino, verrà erogato annualmente, per tutto il periodo di vita dell’animale, dopo un accertamento sull’effettivo possesso e sulle sue buoni condizioni, da parte della Polizia Municipale. Per poter usufruire dell’incentivo, il richiedente deve però, essere in regola con il pagamento dei contributi locali, e può essere chiesto per un solo cane, per ogni nucleo familiare. Questa iniziativa, così come specificato dall’amministrazione comunale, offrirà dei vantaggi a tutta la cittadinanza, non solo nella lotta contro il randagismo, ma anche nei confronti di quelle persone, amanti degli animali, che per motivi economici, non possono permettersi di mantenerli.

Valentina Mirto

Nata a Salemi, giornalista, ha studiato scienze politiche e delle relazioni internazionali. Crede nel giornalismo d’inchiesta e a quello di strada tra la persone e per le persone. Collabora con “Belice c’è” e ha fondato una rivista sull’eterno femminino. È stata corrispondente del Giornale di Sicilia e ha collaborato con Telejato e Report. Ama la politica, la natura e andare oltre le apparenze.

Commenta qui:

Vuoi essere informato sulle ultime notizie del giorno e ricevere tutti gli aggiornamenti sui fatti del tuo territorio?

Metti "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook oppure "Segui @Partanna_Live" su Twitter.

Articoli correlati

Seguici su Facebook

Gli amici dell’AVIS Partanna:

ARCHIVIO DELLE NOTIZIE